"Too much love will kill you", cantava il compianto Freddy Mercury. Un discorso che può essere allargato anche allo zucchero. Secondo una ricerca dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, infatti, una delle sostanze più amate compromette la memoria ed aumenta il rischio di contrarre il cancro.

Una dieta ricca di zuccheri, spiega l'equipe guidata da Giovanni Pani e Claudio Grassi, compromette le cellule staminali dell’ippocampo, la zona del cervello che gestisce la memoria e la capacità di apprendimento.

Lo studio è stato presentato sul magazine Cell Reports. "All'inizio abbiamo cercato di individuare cosa accade nel cervello quando c'è un surplus di zuccheri tramite esperimenti in provetta".

"In questa condizione le cellule hanno difficoltà ad autoriprodursi. Chi consuma troppo zucchero ha difficoltà cognitive". L'esperimento è stato condotto sualcuni topi messi a dieta: gli scienziati hanno notato come in questo caso le cellule si riproducano molto più velocemente.

Insomma, dolci, bibite gasate e junk food assortiti limitano le capacità del cervello. Un allarme da tener ben presente nelle nostre diete.