UNIVERSITÀ ITALIANE: LE PIÙ CARE D’EUROPA SECONDO L’ANVUR

Sapevate che le università italiane sono tra le più care d’Europa? Un recente studio ha dimostrato che in Italia le tasse universitarie sono molto elevate e che solo altri due paesi vengono prima dell’Italia e sono Olanda e Inghilterra. L’Italia mantiene questo primato, classificandosi al terzo posto nella classifica delle università più care e, purtroppo, secondo i dati riportati dall’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur) in Italia non ci sono servizi a sufficienza per aiutare gli studenti in difficoltà; solo uno studente su 5 può usufruire di una borsa di studio e l’80% degli iscritti non riceve finanziamenti o agevolazioni per le tasse universitarie. Da questo bilancio è emerso anche che in Italia c’è il minor numero di iscritti all’università, quindi di laureati, e per porre rimedio a questa situazione è stata varata una no tax area inserita nello Student Act della legge di bilancio 2017 che dovrebbe appunto agevolare gli studenti che finora sono stati penalizzati. Lo studio è un diritto che non dovrebbe essere negato a nessuno, speriamo davvero che il governo intervenga in aiuto dei tanti che vorrebbero studiare ma che da soli non ce la fanno. In attesa di questa nuova manovra, scopriamo insieme quali sono le università italiane più care e quelle più economiche.

Leggi la guida completa sull’ Orientamento Universitario

UNIVERSITÀ ITALIANE PUBBLICHE: LE PIÙ CARE

Studiare all’università e prendersi la laurea è un diritto che dovremmo avere tutti e in particolare coloro che non vivono in condizioni agiatissime. L’Italia aiuta come può, ma come abbiamo visto in precedenza solo uno studente su 5 può usufruire di una borsa di studio e l’80% degli iscritti non riceve finanziamenti per le tasse universitarie; speriamo che il governo intervenga come ha detto. Nel frattempo, dal momento che ci stiamo avvicinando alle iscrizioni alle università, vediamo quali sono le università più care:

  • Politecnico di Milano: costa più o meno 1,627 euro all’anno
  • Università Statale di Milano: costa 1467 euro l’anno
  • Università di Modena e Reggio Emilia: 1395 euro all’anno

Queste sono in assoluto le più care seguite dalla Ca’ Foscari di Venezia, IUAV di Venezia, Università di Pavia, di Padova, di Torino, Brescia Urbino e così via. Ora vediamo invece le meno costose.

Leggi la guida su Come iscriversi all’università

UNIVERSITÀ ITALIANE PUBBLICHE: LE MENO COSTOSE

Se al Nord ci sono le università più care, basta scendere un po’ verso Sud per trovare delle università che non abbiano dei costi elevatissimi; del resto anche la vita in generale è più cara al Nord rispetto al Sud e questo probabilmente si rispecchia anche nell’istruzione. Per chi ha il diritto di usufruire delle agevolazioni il consiglio è quello di mantenere i crediti necessari, quindi fare gli esami,  per poter disporre dei finanziamenti e cercare di non perderli mai durante gli anni universitari. Ora vediamo le università meno costose:

  • l’Università di Bologna sembra essere la meno cara, infatti il costo per quegli studenti che non vivono in condizioni economiche molto agiate è di 400 euro l’anno mentre gli altri pagano 1,681,64, davvero una bella differenza
  • Università Aldo Moro di Bari: 516 euro all’anno
  • Università di Sassari: 528 euro in media all’anno

Queste sono le tre meno care, ma rientrano nelle università più accessibili anche il Politecnico di Bari, l’Università della Calabria, quella di Macerata e così via.

Leggi anche: