• Domanda n.
    25/33
  •  

«Il divano è [...] il cuore della conversazione. Ma da tempo in Italia langue la nobile arte che alterna il piacere di parlare a quello di ascoltare. Ormai si aspetta impazienti il turno di intervenire e non si bada alle parole altrui perché si pensa a ciò che diremo noi. [...] Un colpo definitivo [...] l’ha dato il telefonino. Può accadere che il nostro vicino di divano ci lusinghi, “mi fa piacere incontrarla perché da tempo mi interessa conoscere la sua opinione”. Ci concentriamo e tentiamo di esprimerci al meglio, quando vediamo evaporare l’attenzione dell’altro. Ha avvertito la vibrazione del suo cellulare [...], lo
estrae, non si sogna di dire “ciao, ti richiamo fra poco”, ma prende a parlare con grande
partecipazione. Personalmente in questi casi mi allontano, avvicino altre persone e, quando sono raggiunto dal tizio (“mi scusi, stava dicendo ...”) gli rispondo: “Ho perso il filo, la prossima volta mi telefoni”. Chissà perché, con apparecchi fissi o portatili, l’interlocutore telefonico ha sempre la precedenza su quello in carne e ossa. Occorre battersi per un mondo migliore in cui si interrompe una telefonata dicendo: “ti devo salutare, sta arrivando gente”.»
(Da Luca Goldoni, “Ragazze, ghiri e politici: quante scoperte sul mio sofà”, Corriere della sera – Dossier, giov. 3-3-2005).

Solo UNA delle affermazioni seguenti può ritenersi ispirata dalle parole di Luca Goldoni.
La si individui:

in considerazione del dispendio cui va incontro chi ci chiama sul cellulare, sarebbe scortese liquidarlo per proseguire con altri una tranquilla chiacchierata da sofà

non bisogna disperare di vivere un giorno in un mondo popolato da persone tolleranti capaci di non stizzirsi per il furto d’attenzione perpetrato da un telefono

niente è più intensamente praticato attualmente in Italia dell’arte di ascoltare con attenzione gli altri

da quando si è diffuso l’uso del cellulare, sulla libera conversazione fra vicini di divano
incombe la minaccia di un’arbitraria interruzione telefonica

chi ci cerca sul telefono fisso o sul cellulare lo fa in genere sulla base di un’urgenza che
sarebbe colpevole ignorare

Ti potrebbero interessare anche:

Immagine per Fisica e Matematica: Medicina e Odontoiatria 2011

Fisica e Matematica: Medicina e Odontoiatria 2011

Immagine per Chimica - Medicina 2007

Chimica - Medicina 2007

Immagine per Cultura -Medicina 2009

Cultura -Medicina 2009

Immagine per Matematica e Fisica - Medicina 2008

Matematica e Fisica - Medicina 2008