• Domanda n.
    2/4
  •  

Bergson ritiene che il tempo viene considerato dall’anima e dalla coscienza come durata. In questo modo, la coscienza condiziona anche la percezione dello spazio come estensione. Su queste basi come viene definita la facoltà umana che coglie la mobilità del reale?
-due risposte corrette-

appercezione trascendentale

simpatia intellettuale

intuizione

sensibilità

percezione materiale

Ti potrebbero interessare anche:

Immagine per La Politica di Aristotele

La Politica di Aristotele

Immagine per Kant

Kant

Immagine per Il tempo in Aristotele

Il tempo in Aristotele

Immagine per La conoscenza in Aristotele

La conoscenza in Aristotele