• Domanda n.
    17/17
  •  

Foucault prende in considerazione il linguaggio come esteriorità. Non è l’espressione diretta di un soggetto parlante, ma il luogo di una dispersione. Questa concezione porterà il filosofo a concentrare i suoi studi su:

potere

Dio

mente

natura

anima

Ti potrebbero interessare anche:

Immagine per Filosofia e politica: Hobbes e Rousseau

Filosofia e politica: Hobbes e Rousseau

Immagine per Husserl, Freud, Wittgenstein, Dewey, Foucault

Husserl, Freud, Wittgenstein, Dewey, Foucault

Immagine per L'arte in Platone

L'arte in Platone

Immagine per La Diade in Platone

La Diade in Platone