• Domanda n.
    51/90
  •  

Negli ultimi decenni del XIX secolo Giovanni Morelli propose un metodo per l'attribuzione dei quadri antichi che suscito' vivo interesse. Per attribuire un'opera non firmata non bisogna badare, dice Morelli, ai caratteri piu' appariscenti, e percio' piu' facilmente imitabili, dei quadri, ma occorre esaminare i particolari piu' trascurabili, come i lobi delle orecchie, le unghie, la forma delle mani e delle dita. La personalita' va cercata "la' dove lo sforzo personale e' meno intenso", e quindi l'espressione e' piu' spontanea. Con Morelli si disse d'accordo Freud che, nel saggio sul Mose' di Michelangelo, riconosce che il metodo morelliano e' "strettamente imparentato con la psicoanalisi medica. Anche questa e' avvezza a penetrare cose segrete e nascoste in base a elementi poco apprezzati o inavvertiti, ai detriti o rifiuti della nostra osservazione."
Il metodo di Morelli e' stato accostato anche a quello che negli stessi anni veniva attribuito a Sherlock Holmes
dal suo creatore, Arthur Conan Doyle. Il conoscitore d'arte e' paragonabile al detective che scopre l'autore
del delitto sulla base di indizi apparentemente trascurabili, impercettibili ai piu'.
Come si spiega questa triplice analogia? La risposta e' molto semplice: Freud era un medico; Morelli si era laureato in medicina; Conan Doyle aveva fatto il medico prima di dedicarsi alla letteratura. In tutti e tre i casi si intravvede il modello della semeiotica medica, la disciplina che consente di diagnosticare le malattie piu' "misteriose" sulla base di sintomi per lo piu' irrilevanti agli occhi di chi, come il buon dottor Watson, bada soltanto ai segni piu' clamorosi e codificati nei testi tradizionali.
                                                                                   

                                                                                         da Carlo Ginzburg: Miti Emblemi Spie

 
Le frasi sotto riportate sono state tutte, meno una, tratte dal saggio su Morelli del quale qui e' stata citata una parte significativa. Individuate, in quanto incongruente, la frase indebitamente inserita:

Sintomi, indizi, segni pittorici a prima vista di per se' irrilevanti sono tracce di una realta' piu' profonda

Gli indizi evidenti e codificati sono il punto di partenza per chi cerca in campi diversi una realta' piu' profonda

Il nucleo intimo dell'individualita' artistica e' identificabile negli elementi sottratti al controllo della coscienza

Nessuno impara il mestiere del conoscitore o del diagnostico limitandosi ad applicare regole preesistenti

Nella diagnostica attributiva o medica entrano in gioco colpo d'occhio, intuizione e attenzione ai particolari

Ti potrebbero interessare anche:

Immagine per Medicina 2007

Medicina 2007

Immagine per Medicina 2006

Medicina 2006

Immagine per Medicina 2000

Medicina 2000

Immagine per Medicina 2005

Medicina 2005