• Domanda n.
    33/90
  •  

"L'aumento della solubilità dei gas nei liquidi all'aumentare della pressione è responsabile delle embolie. L'azoto è inspirato nei polmoni durante la respirazione, ma solo una piccolissima quantità va a finire nel sangue, in cui l'azoto non è molto solubile a temperatura ambiente. Chi però, come i sommozzatori, respira aria sotto pressione, ha una quantità apprezzabile di azoto disciolto nel sangue; se il sommozzatore riemerge troppo rapidamente, la pressione del gas disciolto diventa superiore alla pressione atmosferica; l'azoto viene allora fuori dalla soluzione, e si possono formare bollicine di gas nel sangue e nei tessuti."

Quale delle seguenti affermazioni NON può essere dedotta dalla lettura del brano precedente?

Se la pressione decresce, diminuisce la solubilità dei gas nei liquidi

L'azoto non è insolubile nel sangue

I sommozzatori respirano aria a pressione maggiore di quella ordinaria

Se la pressione del gas sciolto supera la pressione atmosferica, il gas fuoriesce dalla
Soluzione

La solubilità dell'azoto nel sangue cresce al crescere della temperatura

Ti potrebbero interessare anche:

Immagine per Medicina 2001

Medicina 2001

Immagine per Medicina 2000

Medicina 2000

Immagine per Medicina 1999

Medicina 1999

Immagine per Medicina 2004

Medicina 2004