• Domanda n.
    8/80
  •  

Il riformatore francese Giovanni Calvino (1509-1564), lungamente attivo nella città di Ginevra, attribuiva particolare rilievo all’impegno profuso dai credenti nella dimensione professionale e sociale. Fare bene il proprio lavoro, ottenere riscontri incoraggianti, conseguire il successo economico, contribuire al benessere sociale, tutto ciò poteva essere interpretato, secondo Calvino... :

come manifestazione della congenita superbia dell’essere umano che lo porta a prevaricare il prossimo

come indizio del nostro progressivo allontanamento da Dio e del nostro convergere verso le cose mondane

come prova della nostra abdicazione all’egoismo e all’interesse personale a scapito dell’impegno altruistico

come causa della nostra inclusione nella schiera di coloro che Dio destina alla salvezza

come segno della nostra appartenenza alla schiera di coloro che Dio ha predestinato alla salvezza

Ti potrebbero interessare anche:

Immagine per Medicina 2005

Medicina 2005

Immagine per Medicina 2006

Medicina 2006

Immagine per Medicina 1999

Medicina 1999

Immagine per Medicina 2003

Medicina 2003