• Domanda n.
    35/80
  •  

“Non domandarci la formula che mondi possa aprirti,
sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo”.
Eugenio Montale con questi versi afferma che il poeta:

si sente offeso da una richiesta così pretenziosa

non ha intenzione di condividere con altri il suo privilegio

non ha alcuna risposta ottimistica

accortamente minimizza le sue competenze

è un superuomo della conoscenza

Ti potrebbero interessare anche:

Immagine per Medicina 2010

Medicina 2010

Immagine per Medicina 2008

Medicina 2008

Immagine per Medicina 2002

Medicina 2002

Immagine per Medicina 2007

Medicina 2007