Isola d’Elba: tutte le informazioni se vuoi andarci in vacanza

Siete mai stati all’Isola d’Elba? Vorreste organizzare un viaggio per andare a visitarla? Approfittate di questi giorni di vacanza in arrivo, preparate le valigie e partite. Noi da buoni viaggiatori e conoscitori del mondo, siamo come un’agenzia di viaggi virtuale; abbiamo tutte le informazioni di cui avete bisogno su come arrivare e cosa vedere e voi non dovete fare altro che recarvi presso l’agenzia di viaggi più vicina, scegliere chi vi accompagnerà in questo viaggio, preparare le valigie e partire. L’isola è situata tra il Canale di Piombino ad est, il mar Tirreno a Sud e il canale di Corsica a ovest, circa 10 km dalla costa; è la più grande delle isole italiane dell’Arcipelago Toscano, la terza più grande d’Italia e, insieme alle altre isole dell’arcipelago (Pianosa, Capraia, Gorgona, Montecristo, Giglio e Giannutri) fa parte del parco nazionale dell’Arcipelago Toscano. Dopo questa breve, ma doverosa presentazione, scopriamo come arrivare e cosa vedere, andiamo.

Isola d’Elba: come arrivare

L’isola d’Elba, posta a circa 10 km dalla costa Toscana, è facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo: auto, treno, autobus o aero; in base alle vostre esigenze potete decidere se traghettare la vostra auto, noleggiare un mezzo sull’isola o affidarvi ai trasporti pubblici che collegano i paesi e le spiagge più belle. Per raggiungere l’Isola d’Elba è necessario prendere il traghetto da Piombino Marittima, località facilmente raggiungibile in auto, treno o autobus, dove in estate quattro compagnie di navigazione dispongono di confortevoli navi che effettuano numerose corse plurigiornaliere con destinazione Portoferraio, Rio Marina e Cavo. La tratta Piombino-Portoferraio dura poco più di un ora, solitamente un’ora ed un quarto. Alternativamente, se prendete l’aereo dalle principali città europee, atterrerete direttamente all’Aeroporto elbano di Marina di Campo. All’Isola d’Elba non ci sono distributori GPL per auto e per fare la traversata c’è l’obbligo di salire sui traghetti con l’impianto a gas spento! Arrivati, che si fa?

Isola d’Elba: cosa vedere

All’Isola d’Elba ci sono davvero tante cose da vedere, ve ne elenchiamo qualcuna in modo da farvi un’idea di cosa troverete lì:

  • Chiesa di San Niccolò a Poggio: antica chiesa fortificata costruita direttamente sulla roccia per svolgere funzioni difensive
  • Duomo di Portoferraio: consacrato nel 1554 e dedicato alla Natività della Beata Vergine Maria
  • Santuario di Monserrato: nel XVII e XVIII secolo, quando divenne meta di pellegrini
  • Pieve di San Giovanni: la più grande delle Pievi romaniche all’Elba, sopra Marina di Campo
  • Eremo di Santa Caterina: un tempo era luogo di pellegrinaggio e manifestazioni miracolose, oggi è un centro attivo per la creazione artistica e scientifica
  • Chiesa di Santo Stefano alle Trane: unica Chiesa romanica all’Isola d’Elba aperta al culto ed alle funzioni religiose, posta su un’altura che domina il golfo di Portoferraio.

Potrebbero interessarti: