Presepi Viventi: dove andare per il Natale 2017

La magia del Natale è già forte e sentita di per sé, ma i presepi viventi contribuiscono a rendere ancora più magica quest’atmosfera di serenità. Oggi vogliamo scoprire insieme a voi quali sono quelli in programma, con tutte le informazioni sulle città e gli eventi, fornendovi un vero e proprio calendario di eventi che vi aspettano. E’ una tradizione cristiana che consiste in una breve rappresentazione teatrale della nascita di Cristo dove i figuranti sono umani, ognuno ha un ruolo e cercano di rappresentare fedelmente la natività. Il primo presepe vivente della storia risale al 1223 e fu opera di San Francesco d’Assisi a Rieti; sono organizzati da intere città, da frazioni a cui appartengono i fedeli che collaborano con la chiesa e sfruttano l’occasione anche per mostrare mestieri antichi che sono in via di estinzione. Ma procediamo con ordine, vediamo prima le città.

Presepi Viventi 2017/2018: città

L’organizzazione dei presepi viventi diventa un momento di condivisione e di vicinanza dei fedeli che, insieme al parroco, mettono su’ un vero e proprio spettacolo. Per rappresentare la natività c’è bisogno di diversi figuranti, di cura nel riproporre persone, luoghi e mestieri che siano il più vicino possibile a quello che si vuole portare in scena. Le città che offrono questo spettacolo, in Italia, sono davvero tante, citiamone qualcuna:

  1. Tricase: paesino in provincia di Lecce che ogni anno diventa palcoscenico per questo toccante e suggestivo spettacolo.
  2. Greccio: in provincia di Rieti, il paese ospita uno tra i presepi viventi più belli e anche il più antico, infatti il primo presepe vivente risale al 1223 a Rieti.
  3. Morcone: in provincia di Benevento, tutto il paesino con le sue strade ospiterà la rappresentazione della natività.
  4. Matera: paese della Basilicata in cui la magia dei sassi fa da cornice all’incanto della natività.

Ora scopriamo nel dettaglio gli eventi, corriamo.

Presepi Viventi 2017/2018: eventi da non perdere

Le vacanze natalizie iniziano con la rappresentazione dei presepi viventi che vengono organizzati spesso e volentieri dalla collettività che, spinta da un forte coinvolgimento, realizza dei veri e propri spettacoli. I paesini, in particolare, offrono uno scenario che sembra riportare lo spettatore a quei tempi; vengono ricreate le piccole botteghe di artigiani in cui si assiste alla lavorazione di materiali. Oggi è difficile trovare artigiani che lavorano come si lavorava un tempo, il presepe vivente è l’occasione giusta per fare un tuffo nel passato. Per finire, andiamo a scoprire il calendario.

Presepi viventi 2017/2018: calendario

Le vacanze natalizie sono sempre più vicine, le città e i paesi si illuminano di luci e colori che infondono pace e serenità negli occhi e nell’anima di chi li osserva. Il Natale non è solo la festa dei bambini; tutti quanti, bambini adolescenti e adulti aspettano questo periodo; è quello in cui, nella maggior parte dei casi, le famiglie si riuniscono. Il presepe vivente si svolge approssimativamente dal 22 al 26 dicembre, le città che organizzano tali rappresentazioni sono tante e se volete parteciparvi, vi consigliamo di tenervi aggiornati in modo da non rischiare di perdere l’occasione di assistere a questo spettacolo magico; ogni città sceglierà le date rispettando i propri tempi e le proprie esigenze.

Potrebbero interessarti: