Vacanze a Tenerife: cosa vedere e cosa portare in valigia

Mare, sole, sabbia bianca… il suono della brezza marina, i tramonti e le spiagge, dove poter godere di riposo e pace, con un pizzico di divertimento, che non guasta. pronti per una vacanza da sogno? Aprite gli occhi allora, basta immaginare, passiamo all’azione. Oggi vi porteremo a Tenerife, uno dei posti più belli per trascorrere una vacanza ideale. C’è tutto quello che vi serve, vi manca solo la nostra super guida: vi mostreremo i posti più belli e incantevoli, quelli che bisogna assolutamente vedere e vi daremo qualche consiglio utile di viaggio. A voi, non resterà che preparare le valigie!

Approfittate delle nostre guide per viaggiare. Leggete: Viaggi economici: le Capitali low cost

Tenerife: l’isola magica delle Canarie

L’incantevole Tenerife è la più grande delle sette Isole Canarie che formano quest’arcipelago dell’oceano Atlantico. Quest’assolata destinazione turistica di grande attrattiva accoglie ogni anno milioni di visitatori in cerca di relax, avventura, divertimento e fantastico clima! Dalle sabbiose spiagge dorate del sud agli spettacolari paesaggi lunari del Parco Nazionale del Monte Teide Tenerife offre qualcosa per ogni gusto. L’incantevole clima attrae nell’isola orde di visitatori in ogni periodo dell’anno e  qualunque sia lo scopo del vostro viaggio, noi di StudentVille vi diremo tutto quello che c’è da sapere su questa destinazione turistica.

Tenerife: cosa vedere assolutamente

Cielo azzurro e sole vi chiamano… che cosa state aspettando? Vi indicheremo tutti i luoghi da visitare. Qualunque siano i vostri gusti troverete sicuramente qualcosa che fa per voi. Dalla capitale dell’isola Santa Cruz sulla costa nord-est alle profonde gole della pittoresca Masca a ovest, vi daremo alcuni suggerimenti davvero imperdibili.

Partiamo da sud: ecco cosa vedere.

  • Arico: burroni, pendii, formazioni rocciose. Ottimo angolo per dedicarsi ad un turismo tutto puntato sulla natura.
  • Arona: autentica nonostante sia sempre molto affollata. Molto nota è Playa de los Cristianos che conserva però il sapore di un piccolo paese di pescatori.Tra le spiagge le più frequentate sono Los Cristianos e Las Vistas.
  • Adeje: Costa Adeje è tra le più moderne con alloggi esclusivi e grandi centri commerciali, ma anche spiagge.
  • Vilaflor de Chasna: si trova a 1.500 metri di altezza sul livello del mare tra boschi e coltivazioni. Qui è piacevole praticare parapendio o organizzare dei giri in bicicletta.
  • Guia De Isoara: fondamentalmente un paese agricolo e artigiano, vanta una zona a 600 metri dal mare e uno sulla costa con le spiagge di Alcalà, Baja Larga e Méndez.
  • Granadilla de Abona: si estende dal mare fino alla montagna di Guajara a 2,718 metri di altezza. Dal paesaggio sabbioso a quello lunare è spettacolare nelle sue sfumature.
  • San Miguel de Abona: natura, due campi da golf e una rete di sentieri per tutti gli amanti dello sport.
  • Santiago del Teide: Il litorale è famoso, come le scogliere di Los Gigantes, mentre vicino alle vette i paesaggi cambiano e diventano vulcanici, con tradizionali coltivazioni di viti, pomodori, fichi, banani e mandorli.

A Tenerife Nord per visitare…

  • Puerto de la Cruz: superate Santa Cruz e la Laguna (da non dimenticare nel proprio percorso) ci si innamora dei colori di questo luogo con vista oceano. Tra spiagge e calette vulcaniche una sosta la merita Punta Brava o Playa Jardin o il complesso di piscine Lago Martianez.
  • La Orotava, invece, tra valli di banani ha un nucleo storico dichiarato Monumento di Interesse Storico Artistico Nazionale.
  • Los Realejos: Con i suoi cinque spazi protetti è in una posizione privilegiata. Tra le attività preferite dai turisti, il surf da praticare nella spiaggia di El Socorro.
  • Isla Baja
  • Buena Vista del Norte: è evidente l’eredità andalusa, ma sono le calette tranquille a farla da padrone.
  • Garachico: tutto qui è storia e fu il porto principale di Tenerife fino al 1706. La costa è lunga sei chilometri, l’interno tra chiese, castelli e palazzi storici è imperdibile.
  • Los Silos: un tempo forniva frumento a tutta l’isola, oggi si divide tra vegetazione in trionfo e angoli rurali di grande fascino.
  • El Tanque: tanti spazi protetti e un panorama mozzafiato sulle bellezze dell’Isla Baja. Un angolo perfetto per staccare la spina e dimenticare tutto.

Cosa portare a Tenerife

Ecco qualche consiglio prima di fare la valigia e partire per Tenerife: cosa portare e cosa non portare

  • Tra le cose più pratiche da non dimenticare, vi raccomandiamo uno zaino. Alcune persone preferiscono utilizzare un marsupio con portafoglio o porta monete incorporati per portare cose di valore o soldi contanti.
  • Per quanto riguarda l’abbigliamento siamo certi che non dimenticherete i costumi e le infradito, ma ricordate che vi occorreranno degli indumenti più caldi se state progettando un tour intorno all’isola. Per esempio se avete deciso di visitare il Parco Nazionale del Monte Teide, dovrete portare con voi vestiti più caldi e scarpe comode. Le temperature possono essere molto fredde se salirete con la funivia fino in cima. E se durante la vostra visita avete intenzione di fare delle escursioni, non dimenticate le cose indispensabili.
  • Inoltre alcuni dei ristoranti più rinomati richiedono un abbigliamento più formale, e questo vale anche per alcuni night club e cocktail bar. Questo significa che in alcuni locali, solitamente, non sono accettati abbigliamento da mare e scarpe da ginnastica.
  • Infine, ricordate che nel caso vogliate noleggiare un’auto vi occorrerà la patente e un documento d’identità nel caso di acquisti con carta di credito o di debito. Una buona idea è anche quella di portare un adattatore per prese a 220 V con due spinotti rotondi.

Estate 2017: viaggia con le nostre guide

Adorate viaggiare? Volete unire utile a dilettevole senza svenarvi? Leggete le nostre guide: