A cosa serve Codice Fiscale e come decifrarlo

Sono tante le volte in cui ci viene chiesto il codice fiscale ma non tutti conoscono bene la sua funzione e il suo significato. Si tratta di un codice di identificazione che ogni cittadino deve avere. Il codice fiscale ha fini fiscali in quanto è uno strumento utilizzato dall’anagrafe tributaria per controllare dati rilevanti per il fisco. A tal proposito c’è una banca dati in cui appaiono tutte le informazioni riguardanti ciascun codice fiscale appartenente a ciascun cittadino.

Codice fiscale: a cosa serve

Ogni cittadino deve avere, fin dalla nascita, il suo codice fiscale. Esso può essere richiesto presso gli uffici delle imposte dirette da società e cittadini. Ache le imprese quindi hanno un loro codice fiscale che corrisponde alla partita IVA. Il codice fiscale di una persona invece è costituito da 16 numeri e lettere. In genere il codice fiscale serve per acquistare o vendere beni immobili e auto, riscuotere un pagamento o aprire un conto corrente, rimborsare le tasse. Viene chiesto anche quando, ad esempio, ci si iscrive all’università o quando si crea un’email.

Cosa indicano le 16 cifre del codice fiscale

Vi siete mai chiesto cosa significato le 16 cifre che compongono il codice fiscale, quelle stesse cifre che puntualmente non ricordate mai? Ecco una spiegazione dettagliata:

  • le prime 6 lettere sono le consonanti relative al nostro nome e cognome
  • 2 cifre che corrispondono all’anno di nascita
  • 1 lettera corrispondente al mese di nascita
  • 2 lettere che corrispondono al mese di nascita (reale per gli uomini, sommato a 40 per le donne)
  • 1 lettera + 3 numeri che identificano il comune di nascita
  • 1 lettera finale che viene scelta con un codice matematico e che serve a distinguere due codici enemtualmente uguali