Sono tanti gli oggetti che usiamo tutti i giorni che hanno dei segreti. Per esempio vi siete mai chiesti perché le matite sono rivestite di giallo? O almeno in gran parte? La risposta va cercata nel 1889 in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi in cui apparivano delle nuove matite fabbricate dall’azienda ceca Hardmuth, ricoperte da una lacca gialla/dorata.

Fino a quel momento le matite non avevano lacche, perciò fu un’operazione di rottura. E allo stesso tempo un modo per far parlare di Hardmuth. In realtà il motivo di questo cambiamento era importante: la grafite di cui erano composte le mine non era più di origine inglese, come era per quasi tutte fino a quel momento, ma cinese.

Proprio per questa ragione si scelse il colore che nella tradizione cinese indicava nobiltà, rispetto e eroismo: il giallo, appunto.