Dante e le Opere

Rime

Raccolta delle liriche che il grande poeta fiorentino (1265- 1321) via via compose dalla giovinezza agli anni maturi dell’esilio, fino a quando tutta la sua attività creatrice si raccolse e si conchiuse nella stesura e nel compimento della Divina Commedia (v.). A fondamento di questa raccolta si pongono innanzi tutto le liriche giovanili che Dante […]

Epistole

Sono tredici lettere latine, le poche superstiti delle molte che Dante scrisse durante gli anni del suo esilio, e che andarono disperse, restandoci di alcune di esse se non vaghe e sommarie notizie. Tali appunto le lettere di cui fanno cenno Giovanni Villani e Leonardo Bruni, e che Dante indirizzò al popolo di Firenze e […]

Questione dell'acqua e della terra

[Quœstio de aqua et terra o anche, con titolo più specifico, De forma et situ duorum elementorum, aquae videlicet et terrae]. Breve dissertazione di filosofia naturale, che Dante scrisse dopo di averla esposta oralmente a Verona, nel tempietto di Sant’Elena, la domenica 19 gennaio 1320, alla presenza di tutto il clero veronese. Fu stampata la […]