Avengers Infinity War: la spiegazione del finale

Nonostante siano passati degli anni dall’arrivo nelle sale cinematografiche del film Avengers Infinity War, e dopo di esso tanti altri film della saga hanno visto la luce, oggi vogliamo dedicarci al finale di Avengers Infinity War, cercando di darvi una spiegazine che soddisfi tutte le vostre curiosità. Tony Stark e Nebula tornano nel Wakanda per raggiungere gli Avengers sopravvissuti allo schiocco di dita di ThanosDoctor Stange riesce a risvegliare i compagni di viaggio spariti, nel frattempo Stark diventa il capo dello SHIELD, ripristinando l’Iron Legion, per aiutare i superstiti a ricostruire tutto.

Leggi anche: Film sui supereroi: i migliori da vedere

Avengers Infinity War: cosa succede nel film?

Thanos ha un obiettivo preciso, riportare l’universo ad un equilibrio naturale, seguendo una sua personale morale che richiede un sacrificio. Durante lo scontro su Wakanda, Thor è ad un passo dal fermare Thanos, che, con uno schiocco di dita adempie alla sua promessa. Metà della popolazione dell’intero universo torna ad essere polvere. Tra l’incredulità e il terrore  sfumano nell’aria Star LordDraxGrootBlack PantherThe Winter SoldierScarlet WitchPeter ParkerDoctor StrangeMantisFalcon e i due Agenti dello SHIELD Maria Hill e l’ex direttore redivivo Nick Fury. Quest’ultimo, prima di morire, manda un sos disperato a Carol Danvers aka Captain Marvel.

Avengers Infinity War: come finisce e la spiegazione

Alla fine del film Thanos arriva sulla terra e sconfigge tutti gli Avengers, uccidendo Visione e strappandogli la gemma della Mente, che ancora mancava al titano viola. Nonostante i diversi, ma vani, tentativi di Thor, Thanos riesce nel suo intento di schioccare le dita del guanto, riducendo in polvere metà universo. Dopo aver assistito alla straziante scena in cui tutti gli eroi muoiono tra le braccia dei loro amici vediamo Thanos, appagato e soddisfatto, mentre ammira il tramonto.

Non perderti: