Enrico Nigiotti a Sanremo 2020 con “Baciami adesso”: significato

È stata annunciata la partecipazione al Festival di Sanremo 2020 di Enrico Nigiotti, che dal 4 all’8 febbraio parteciperà alla settantesima edizione, dove gareggerà nella categoria Big con il brano “Baciami adesso”. La canzone, scritta e composta dallo stesso artista, prodotta e arrangiata da Paolo Valli e Celso Valli, è una dichiarazione d’amore attraverso un dialogo con se stessi: “Baciami Adesso è la voglia che si tiene in manette quando si lascia libero l’orgoglio invece di far correre il cuore. L’amore è il marito della vita”, ha dichiarato lo stesso cantautore toscano in merito al brano.

Leggi anche:

Enrico Nigiotti a Sanremo 2020 con "Baciami adesso": testo, audio, significato

Enrico Nigiotti a Sanremo 2020 con “Baciami adesso”: audio

L’audio del brano “Baciami adesso” di Enrico Nigiotti sarà disponibile dopo la prima esecuzione del brano che avverrà sul palco del Teatro Ariston di Sanremo o nella prima o nella seconda serata della kermesse canora di mamma Rai. Proprio nel corso di queste due puntate in prima serata sulla Rete Ammiraglia i 24 artisti in gara eseguiranno per la prima volta la loro canzone e poi sarà disponibile su tutte le piattaforme di streaming. Ancora non è stato annunciato se Enrico Nigiotti si esibirà martedì 4 o mercoledì 5 febbraio.

Enrico Nigiotti a Sanremo 2020 con “Baciami adesso”: testo

Il testo del brano “Baciami adesso” di Enrico Nigiotti sarà disponibile a tutti a partire da martedì 28 gennaio 2020, in seguito all’uscita del settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni che pubblicherà tutti i testi delle canzoni in gara, sia dei Big, sia delle Nuove Proposte. Eccolo:

Sembra sempre inverno
Oggi è un mese che non so… non riconosco
Ci ringhiamo da lontano come i cani,
E ci pensiamo ancora più vicini
È così
È così… è così… è così
Che se ti tiro come un sasso poi ritorni qui
È così
È così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Sembra sempre inverno
Questo cielo che fa buio troppo presto
Questo senso di buttarci troppo sale
Questa voglia… voglia di sapore
È così… è così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Fermarmi qui, in mezzo a tutta questa gente
E senza dire niente baciami adesso
Baciami, baciami… baciami adesso
…Che poi fa buio presto…

PH. Ufficio Stampa – Fabrizio Cestari