Glass: uscita

Glass è il nuovo attesissimo action thriller firmato da M. Night Shyamalan che arriverà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 17 gennaio 2019 e porterà avanti le vicende narrate in Unbreakable – Il Predestinato (2000) e Split (2016), entrambi scritti e diretti dallo stesso Shyamalan. La pellicola è prodotta anche da Jason Blum di Blumhouse Production, che aveva prodotto anche i due film precedenti dello sceneggiatore e regista, e da Blinding Edge Pictures, oltre che da Ashwin Rajan e Marc Bienstock, mentre Steven Schneider è il produttore esecutivo.

Glass: uscita, trama, personaggi

Glass: trama

Glass vede come protagonista David Dunn all’inseguimento dell’identità sovrumana di Kevin Wendell Crumb, ovvero la Bestia, in un susseguirsi di incontri sempre più pericolosi. Elijah Price, noto anche con lo pseudonimo de “l’Uomo di Vetro”, emergerà dall’ombra in possesso di segreti decisivi per entrambi gli uomini. Nel corso di un’intervista rilasciata ad MTV, Shyamalan ha spiegato che la prima versione della sceneggiatura del secondo lungometraggio Split aveva dei riferimenti molto più marcati a Unbreakable – Il predestinato e alla battaglia in corso fra David e Elijah Price, ma di averli accantonati. Cosa vedremo in questo terzo film?

Glass: personaggi

Il film è interpretato da Samuel L. Jackson, James Mcavoy, Bruce Willis e dall’attrice vincitrice del Golden Globe® Sarah Paulson; nel cast anche Spencer Treat Clark (Unbreakable – Il Predestinato) e Charlayne Woodard (Unbreakable – Il Predestinato), che interpretano di nuovo il figlio di Dunn e la madre di Price.

  • James McAvoy: Kevin Wendell Crumb
  • Bruce Willis: David Dunn
  • Samuel L. Jackson: Elijah Price
  • Anya Taylor-Joy: Casey Cooke
  • Sarah Paulson: dott.ssa Ellie Staple
  • Spencer Treat Clark: Joseph Dunn
  • Charlayne Woodard: madre di Elijah Price
  • Luke Kirby: Pierce

Split ha incassato quasi 277 milioni di dollari nel mondo, di cui 138 milioni di dollari in patria: il film è stato accolto da recensioni positive da parte della critica; alcuni ne hanno elogiato la performance di McAvoy.