Il Collegio 5: ascolti quinta puntata

Prosegue il viaggio nel tempo per i 22 studenti del “Regina Margherita” di Anagni: Il Collegio nella quinta ha ottenuto 2.492.000 spettatori medi, con uno share dell’11,2 per cento e picchi del 16 per cento e di ascolto vicino ai 3 milioni di spettatori (2.945.220 alle 21:54). Questo fenomeno televisivo funziona anche sui social, infatti con 383.756mila interazioni, è il programma più commentato della serata e primo nei TT Italia. Ma cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo appuntamento?

Il Collegio 5: anticipazioni, cast e personaggi sesta puntata

Il Collegio 5: anticipazioni sesta puntata

La sesta puntata andrà in onda martedì 1 dicembre 2020 su Rai 2. La settimana comincia con una lezione del professor Maggi sulla satira, mentre poco dopo viene inaugurata la giornata dello studente che ha come focus il tema della lotta alla mafia e sul ricordo di Falcone e Borsellino. Tutti partecipano in modo appassionato alla discussione e l’emotività prende il sopravvento anche per gli stessi docenti. Per finire la giornata Il bidello Enzo prepara grigliata che dà modo di ballare e di cantare. C’è una novità però, infatti alcuni genitori vengono convocati nel collegio: cosa diranno dei loro figli? Continua inoltre la rivalità tra Andreini e Di Pietro: chi sarà il primo della classe?

Il Collegio 5: cos’è successo nella quinta puntata

Nella quinta puntata abbiamo visto il Preside mettere sotto torchio Giulia Scarano con terzine ed isolamenti, prima di darle la tanto ambita giacca rossa. Prima della gita Francati, Dago, Vavalà e Cristini non si comportano bene, così il Preside decide di non farli partire e di interrogarli di fronte a tutti gli altri docenti. L’unione degli altri in gita dura poco, almeno fino alla pubblicazione dei voti settimanale: la conferma di Di Piero a primo della classe scatena infatti la rivalità di Andreini. Ricordiamo che questo programma è stato girato durante l’emergenza sanitaria e precedentemente al Decreto Legge n.125 del 7.10.2020. Il rispetto di protocolli, studiati appositamente, ha permesso di raccontare le storie dei protagonisti e di portare a compimento il progetto in sicurezza.