Primo giorno di scuola? Aiuto! La fine delle vacanze è un incubo per tutti gli studenti, ma ci sono alcune cose che rendono il ritorno sui banchi davvero insopportabile. Vediamo allora quali sono le cose peggiori del primo giorno di scuola per la maggioranza degli studenti (se non ne fai parte, beh, siamo felici per te).

Leggi: Primo giorno di scuola superiore: come affrontarlo

 

Primo giorno di scuola, cose che tutti odiano

Ecco 6 cose che ti fanno odiare il ritorno in classe (se ti può consolare, non sei il solo):

  1. Alzarsi presto la mattina. Gli adolescenti, se potessero, dormirebbero tonnellate di ore. Se durante l’estate, probabilmente, lo hai fatto, è arrivato il momento dell’anno nel quale, drasticamente (ovvero in barba a tutte le raccomandazioni sul tornare abitualmente ad un orario di andata a letto decente) dovrai tornare ad alzarti alle 7 (o anche prima, se abiti lontano dalla scuola o devi prendere dei mezzi).
  2. Abituarsi al traffico. Non importa che ti accompagnino i tuoi o che tu debba prendere autobus, treni e quant’altro. Stare seduti impotenti su un sedile non aiuta di certo l’ansia da primo giorno di scuola. Il terrore di arrivare in ritardo non può che accompagnarti nel tragitto insieme ai mille brutti pensieri su ciò che ti aspetta.
  3. Rompere il ghiaccio. Che tu sia introverso o meno, vorresti solo sapere cosa ci si aspetta da te (non solo da parte dei tuoi compagni di classe, ma anche dei professori) e farlo. In modo da non incorrere in imprevisti e favorire il fatto che le cose procedano nella maniera più indolore possibile.
  4. Socializzare. Sei reduce dalle vacanze estive e non sei ancora pronto a fare amicizia? Beh, non è molto strano, specie ritrovandosi in una classe nuova, all’interno della quale non si conosce (ancora) nessuno. Quindi, non è strano preferire essere lasciato in pace mentre intorno hai solo persone che sembrano fare amicizia senza problemi.
  5. Essere chiamati in causa dai professori. E’ naturale che i prof ti chiedano di presentarti o, comunque, di raccontare cosa hai fatto durante l’estate. Il primo giorno di scuola non puoi evitarlo, fattene una ragione.
  6. Realizzare che dovrai rifare tutto domani. Suona la campanella, il sollievo della fine della giornata scolastica ti pervade fino a quando… ti rendi conto che devi rifare tutto domani. Niente paura, se il primo giorno non è andato così bene, sappi che non è detto che sarà così anche in futuro. Sta a te, comunque, metterci del tuo.

Leggi anche: