Notte San Lorenzo 2018: data

Siete pronti ad esprimere il vostro più grande desiderio con gli occhi rivolti verso il cielo? Ufficialmente la data della Notte di San Lorenzo è il 10 agosto, ma in realtà è possibile ammirare lo sciame delle Perseidi anche nei giorni precedenti e successivi. Per l’occasione molte città del Bel Paese e di tutto il mondo organizzano delle feste e degli eventi, per cui oltre ad ammirare la scia luminosa è possibile anche continuare la serata tra musica e divertimento. Scopriamo insieme qualcosa in più!

Leggi anche: Come fotografare le stelle

Notte San Lorenzo 2018: i posti migliori per vedere le stelle cadenti

Notte San Lorenzo 2018: come vedere le stelle cadenti

Le stelle cadenti non si vedono proprio dappertutto, quindi è fondamentale scegliere il posto giusto. Meglio un luogo non molto illuminato, visto che le fonti di luce artificiale potrebbero offuscare la visuale ed impedire una visione chiara. Meglio se osservare il tutto da sdraiati. L’importante è che non ci siano intorno luci, lampioni o fuochi d’artificio. Una sola grande dote dovete avete: quella della pazienza. La parola d’ordine in questo caso è “aspettare“. Nell’attesa però cercate di non guardare smartphone e tablet perché con la loro luce potrebbero offuscare la vostra vista.

Notte San Lorenzo 2018: i posti migliori

E allora quali sono i posti migliori? Tra i più belli c’è sicuramente il mare aperto, visto che l’inquinamento luminoso è inferiore, meglio al Sud che al Nord, nel nostro Paese. In assoluto il luogo migliore sarebbe il deserto di Acatama, sulle Ande cilene in cui il buio è totale e non c’è nulla che possa disturbare lo spettacolo. Chi non può recarsi lì deve quindi accontentarsi di una bella spiaggia, oppure un bel prato o un terrazzo.

Leggi anche: