Paracadutismo estremo: quello che dovete sapere

Oggi parliamo di sport estremi e ci soffermiamo in particolare sul paracadutismo. Si tratta di sport talmente pericolosi che, purtroppo e in rare occasioni, possono anche portare alla morte. Quando si decide di praticarli si deve essere consapevoli e coscienti dei rischi che si possono correre, quindi bisogna rivolgersi a strutture e a istruttori seri che abbiano a cuore l’incolumità di chi si rivolge a loro per provare il brivido che solo questi sport sanno regalare. Praticare sport del genere è sicuramente un’esperienza unica e di adrenalina pura che, per chi ha il coraggio e la giusta motivazione, sa regalare forti emozioni.

Paracadutismo estremo: cos’è

Per entrare nel vivo della nostra chiacchierata pericolosa, vogliamo prima soffermarci su cosa sia il paracadutismo estremo, per capire meglio di cosa si tratta, come si svolge e come fare per prepararsi al famoso lancio. Il paracadutismo consiste nel lanciarsi da quote di un certo livello, da un aereo o un elicottero, utilizzando un paracadute come strumento che consenta di rallentare la caduta e un atterraggio sicuro. L’idea viene da Leonardo da Vinci che fu il primo a pensare ad un cono rovesciato in grado di rallentare la caduta di un corpo immerso in un fluido; i primi pionieri del paracadutismo fanno la loro comparsa sul finire della prima guerra mondiale. Da quel preciso momento in poi le tecniche di volo umano abbinate al paracadute hanno subito un’ importante evoluzione. Qualche anno fa si è registrato il record dei record: il paracadutista austriaco Felix Baumgartner si lancia da una capsula (sostenuta da un pallone aerostatico) nei cieli del New Mexico e stabilisce il nuovo record di  altezza di lancio: 38969 m, e di velocità massima in caduta libera: 1357 km/h (377 m/s), corrispondente a 1.25 Mach. Felix discende in caduta libera per 4′ 20″ e per ben 36402 m.

Paracadutismo estremo: qualche esempio

E ora passiamo alla pratica, ecco qualche esempio di paracadutismo estremo:

  1. Lancio in tandem: potrete volare a oltre 4.500 mt. con un istruttore esperto e qualificato che ti porterà a terra senza alcun problema. Insieme indosserete una apposita imbracatura che contiene un grande e speciale paracadute in grado di sopportare il peso di due persone;
  2. Caduta libera: è molto simile al lancio in tandem, si tratta di lanciarsi da quote molto alte con un paracadute che supporterà il vostro peso e di chi vi accompagnerà in questa esperienza di adrenalina pura e divertimento assicurato.

Leggi anche: