Piero Pelù a Sanremo 2020 con “Gigante”: significato

È stata annunciata la partecipazione al Festival di Sanremo 2020 di Piero Pelù, che dal 4 all’8 febbraio parteciperà alla settantesima edizione, dove gareggerà nella categoria Big con il brano “Gigante”. Arrangiato e prodotto dallo stesso Pelù e da Luca Chiaravalli, il brano è una cavalcata rock ed elettronica, dedicata a chi arriva al mondo per la prima volta (i suoi nipotini) e anche a chi lotta per rinascere a nuova vita liberandosi dai problemi del passato.

Leggi anche:

Piero Pelù a Sanremo 2020 con "Gigante": testo, audio, significato

Piero Pelù a Sanremo 2020 con “Gigante”: audio

L’audio del brano “Gigante” di Piero Pelù sarà disponibile dopo la prima esecuzione del brano che avverrà sul palco del Teatro Ariston di Sanremo o nella prima o nella seconda serata della kermesse canora di mamma Rai. Proprio nel corso di queste due puntate in prima serata sulla Rete Ammiraglia i 24 artisti in gara eseguiranno per la prima volta la loro canzone e poi sarà disponibile su tutte le piattaforme di streaming. Ancora non è stato annunciato se Piero Pelù si esibirà martedì 4 o mercoledì 5 febbraio.

Piero Pelù a Sanremo 2020 con “Gigante”: testo

Il testo del brano “Gigante” di Piero Pelù sarà disponibile a tutti a partire da martedì 28 gennaio 2020, in seguito all’uscita del settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni che pubblicherà tutti i testi delle canzoni in gara, sia dei Big, sia delle Nuove Proposte. Ecco il testo:

Spingi forte spingi forte salta fuori da quel buio
Crescerai aprendo porte tutti i giorni stare pronti
Tu sei molto di più di quello che credi di quello che vedi
Tu sei il mio Gesù la luce sul nulla, un piccolo Buddha
Niente di proibito tu sei benvenuto al mondo mondo
È come una giostra la mente
Tu sei il re di tutto e di niente gigante
Niente di proibito sei pronto a cavalcare il mondo? Mondo
Fatti il tuo castello volante
Con la fantasia di un bambino… gigante
Cavalcare draghi e mostri già ti penso dacci dentro
È un mestiere che conosco tutti i giorni stare pronti
Tu sei molto di più di quello che credi di quello che vedi
Tu sei il mio Gesù la luce sul nulla mio piccolo Buddha
Niente di proibito tu sei benvenuto al mondo, mondo
È come una giostra la mente
Tu sei il re di tutto e di niente… gigante
Niente di proibito sei pronto a cavalcare il mondo, mondo
Fatti il tuo castello volante
Con la fantasia di un bambino… gigante
Tu sei molto di più di quello che vedi di quello che credi
Sei il mio asso
Tu sei il mio Gesù la luce sul nulla mio piccolo Buddha
…Il tuo non è un pianto è il tuo primo canto ehi!
Oh eh oh eh
Niente di proibito tu sei benvenuto al mondo, mondo
È come una giostra la mente
Tu sei il re di tutto e di niente… gigante
Spacca l’infinito e rubagli un minuto al mondo, mondo
Per fare un castello volante
Con la fantasia di un bambino… gigante
Gigante…

PH. Ufficio Stampa