Arista poliedrica, Raffaella Carrà è morta all’età di 78 anni. Le sue canzoni più famose, oltre che in tv, da ieri risuonano nella mente dei suoi tantissimi e fedeli fans. Ne è passato di tempo da quel 1970, anno nel quale pubblicò il suo primo album e a partire dal quale ottenne i suoi maggiori successi. La sua popolarità e la sua naturale inclinazione all’interpretazione l’hanno resa un’icona popolare senza eguali.

Leggi: Franco Battiato, le più belle frasi delle sue canzoni

Canzoni di Raffaella Carrà che hanno fatto la storia

Interprete di testi orecchiabili quasi sempre privi di malinconia, le canzoni di Raffaella Carrà hanno fatto da colonna sonora a decenni. Specie negli anni ’80, periodo nel quale la cantante si è dedicata maggiormente alla carriera musicale che ha poi un po’ messo da parte per concentrarsi sulla tv.

A far l’amore comincia tu

Recentemente rilanciata da un remix con Bob Sinclair, “A far l’amore comincia tu” è stata riportata alla ribalta come colonna sonora del film “La grande bellezza”.

Tanti auguri

Alzi la mano chi solitamente riesce a liberarsi dal ritornello tormentone “Come è bello far l’amore da Trieste in giù” una volta ascoltata la hit.

Rumore

“Rumore” è un’altra delle indimenticabili canzoni di Raffaella Carrà. Pubblicata nel 1975, è stata uno dei singoli più suonati dalle radio.

Ballo Ballo

“Ballo ballo” è stata una delle sigle del celebre varietà andato in onda sulla Rai “Fantastico” che vide il ritorno della Show girl in Italia dopo quattro anni in giro per il mondo.

Pedro

Al di là del testo piuttosto innocente, a farla da padrone, qui, sono l’emancipazione femminile e la liberazione sessuale.

Tuca tuca

La canzone fu ideata da Gianni Boncompagni e coreografata da Don Lurio. Ai tempi in cui uscì suscitò non poche polemiche, soprattutto per le movenze giudicate un po’ troppo sexy.

Fiesta

Uscito nel 1977, “Fiesta” è un invito alla leggerezza. Il testo diceva “fiesta que es fantástica fantástica esta fiesta que es fantástica fantástica esta fiesta, esta fiesta con amigos o sin tío“. Nonostante l’album contenesse altre canzoni, nessuna ottenne lo stesso successo.