Occhio di Falco

Il film The Avengers ci ha mostrato e fatto conoscere tanti eroi del Marvel Universe, ma uno in particolare è stato maltrattato, infilato involontariamente tra i cattivi di turno: Occhio di Falco.

Forse la scelta degli autori è stata azzeccata: Occhio di Falco/Hawkeye (il vero nome è Clint Barton) è stato anche un criminale prima di diventare un simbolo positivo dei comics. Clint Barton è stato creato da Stan Lee e Don Heck (disegnatore) nel 1964 e si distingue dagli altri Vendicatori per essere un abilissimo arciere in costume, dotato di un arsenale micidiale. Per meglio conoscere la sua storia è consigliabile recuperare un fumetto recente, edito da Panini Comics, intitolato Speciale Avengers, Occhio di Falco – Punto Cieco, contenente una saga completa scritta da Jim McCann e illustrata da Paco Diaz.

Prima di analizzare l’opera in questione e confrontarla con il volume Ultimate Comics Hawkeye di Hickman, vediamo un po’ di conoscere il Clint Burton originale. La sua infanzia non è stata delle migliori. Cresciuto in orfanotrofio a causa della morte dei suoi genitori, il giovane Clint è cresciuto “professionalmente” in un circo, dove è stato addestrato con l’arco dallo Spadaccino (Jacques Duquesne). Il personaggio sembra essere la risposta Marvel al Freccia Verde della Dc Comics (Green Arrow fu creato da Mort Weisinger e George Papp nel 1941) e, per le origini circensi, presenta anche alcune affinità con Richard John “Dick” Grayson, creato da Bob Kane, Bill Finger e Jerry Robinson, ovvero il primo pupillo di Bruce Wayne (il Robin originale). Il carattere di Clint Burton, come quello di Freccia Verde, non è dei più semplici. Questi due tiratori di frecce si sono distinti per atteggiamenti anche ostici e duri verso i loro compagni. Fondamentalmente Occhio di Falco è un buono e la sua redenzione è servita anche per indicare una via più allargata dell’eroismo, non legata alla semplice figura del protagonista perfetto moralmente e fisicamente. Occhio di Falco è sempre stato sotto i riflettori, finendo anche per diventare il leader dei Vendicatori della Costa Ovest, per poi rivestire il ruolo di guida del difficile gruppo chiamato i Thunderbolts. Per un breve periodo la casa editrice lo ha accantonato, facendolo uccidere da una Scarlet impazzita durante la saga Vendicatori divisi.

Rinato misteriosamente in House of M (per ben due volte) oggi Clint ha tanti dubbi sulla sua esistenza, ma quel che interessa a noi come pubblico è di vederlo ancora impugnare il suo arco, poiché è difficile rinunciare ad un personaggio storico e fondamentale. Come già anticipato, è un grandissimo arciere, con una mira infallibile ed è dotato di grande agilità, oltre ad essere un super lottatore addestrato direttamente da Capitan America. Attenzione: alcuni anni fa il costume di Occhio di Falco è stato preso in prestito dal cattivissimo Bullseye, pedina di Norman Osborn durante il Dark Reign. Confonderlo con il nemico di DareDevil sarebbe un errore imperdonabile! Diversamente, ci sta tutto il paragone con la sua versione Ultimates.

Occhio di Falco Punto Cieco è la storia moderna che tutti dovrebbero leggere per avvicinarsi il più possibile all’arciere mascherato. Jim McCann è uno sceneggiatore talentuoso di soli 38 anni e la Marvel lo ha scelto per progetti minori come What If? House of M, X-Men: Blue Christmas, Dark Reign: New Nation and New Avengers: The Reunion. La miniserie sul Vendicatore armato di frecce non può essere considerata affatto un lavoro di secondo piano, poiché è da considerarsi come il punto d’inizio di una nuova vita per il personaggio. McCann per restituire Clint Burton al pubblico ha dovuto studiarlo a lungo, recuperando tutte quelle storie che hanno segnato la sua vita editoriale sin dalle origini. Per rendere la trama avvincente è stato sfruttato il piano di vendetta del vecchio nemico Barone Zemo, ed è stato “risorto” l’antagonista definitivo: Barney Barton, fratello di Clint. Tutto è ben spiegato nei minimi dettagli ed il lettore è accompagnato con delicatezza in un excursus storico dove fuoriescono anche tutti i pregi ed i difetti caratteriali del biondo eroe. I ripetuti faccia a faccia con Capitan America sono esaltanti, poiché non capita troppo spesso di incontrare temerari decisi a sfidare la leggenda (conservando l’amicizia). Clint è un testardo senza precedenti, ama il rischio e il pericolo e in Punto Cieco è chiamato più volte a superare se stesso e difficoltà mai incontrate prima. Ci troviamo tra le mani un fumetto costruito su flashback e su un presente appositamente forzato per incollare quei tasselli che i lettori più giovani hanno assolutamente bisogno di scoprire.

La versione Ultimates è ben diversa da quella più spensierata del Marvel Universe tradizionale. Il Clint Burton moderno è sempre “incazzato”, è duro, quasi crudele e sadico. La sua vita è stata distrutta da una tragedia (la famiglia trucidata da un tradimento interno al suo gruppo). Solo Nick Fury riesce a controllare la sua irruenza e la sua violenza per fini superiori e l’amicizia tra i dure si riscontra chiaramente nel volume Ultimate Comics Hawkeye scritto da Jonathan Hickman per i disegni di Rafa Sandoval. In questa storia Nick Fury sceglie Clint per risolvere una crisi nel Sud Est Asiatico e per fronteggiare un piano micidiale, in grado di mettere in ginocchio il mondo occidentale. Il fumetto in questione è gradevolissimo, può essere letto anche da chi non conosce il personaggio e le sue vicissitudini e da chi si è tenuto ben volentieri a distanza dall’Ultimate Universe. Jonathan Hickman ha affrontato il lavoro con grande serietà e cura, creando una storia che, in particolare nella prima parte, tiene incollato il lettore colpendolo per determinati sviluppi di “violenza politica mondiale”. La guerra tra oriente e occidente non è basata più sul dominio territoriale o economico, ma sul controllo dei governi su individui dotati di superpoteri. Il piano pensato dal nemico per provocare la “morte” delle mutazioni, sfruttando i voli internazionali e contagiando la gente comune, non è poi così fantascientifico. Clint Burton in questa storia tenta un intervento disperato, indirizzato a ridurre i danni attraverso una delicata caccia al tesoro, ostacolata da esseri stupefacenti e senza scrupoli. Azione a non finire in questa miniserie condotta con destrezza da un Rafa Sandoval in piena forma.

Purtroppo l’Occhio di Falco ricreato appositamente per il film The Avengers non assomiglia affatto all’energetico e pimpante eroe originale. Sfogliando il fumetto The Avengers – Il preludio al film – Le sette giornate di Fury ci si accorge immediatamente che qualcosa non va e che la Marvel ha voluto sfruttare le caratteristiche della versione Ultimate. Male, molto male! Non sorprende a questo punto il suo esilio forzato sia nei fumetti “preludio” sia nella stessa pellicola campione d’incassi. Da Vendicatore viene trasformato in schiavetto senza carattere prima di Nick Fury, poi di Loki, per poi riscattarsi nel finale con qualche scena d’azione che ne evidenzia le doti balistiche, oscurandone determinati lati caratteriali mascherati anche da atteggiamenti introversi e di poco appeal.Purtroppo l’Occhio di Falco ricreato appositamente per il film The Avengers non assomiglia affatto all’energetico e pimpante eroe originale. Sfogliando il fumetto The Avengers – Il preludio al film – Le sette giornate di Fury ci si accorge immediatamente che qualcosa non va e che la Marvel ha voluto sfruttare le caratteristiche della versione Ultimate. Male, molto male! Non sorprende a questo punto il suo esilio forzato sia nei fumetti “preludio” sia nella stessa pellicola campione d’incassi. Da Vendicatore viene trasformato in schiavetto senza carattere prima di Nick Fury, poi di Loki, per poi riscattarsi nel finale con qualche scena d’azione che ne evidenzia le doti balistiche, oscurandone determinati lati caratteriali mascherati anche da atteggiamenti introversi e di poco appeal.

Iron Man- Arriva Occhio di Falco (cartoon in due parti)

Schede albi citati (Editi da Panini Comics)

1) MARVEL MEGA 77 ULTIMATE HAWKEYE17x26, B., 120 pp., col. Contiene: Ultimate Hawkeye #1/4MARVEL ITALIA Disponibile dal 17/05/2012 prezzo: \ 4.30. All’Interno: Missione segreta per Clint Barton! Mentre gli Ultimates sono impegnati su altri fronti, Occhio di Falco viene scelto da Nick Fury per risolvere una crisi nel Sud Est Asiatico. I superumani del Popolo nascondono un segreto incredibile che pu cambiare il destino del mondo. Clint, Jean Grey e Hulk devono fermarli a tutti i costi! Testi di Jonathan Hickman per i disegni di Rafa Sandoval, a cui dedicata una sezione sketchbook esclusiva.

2) MARVEL MIX 100AVENGERS OCCHIO DI FALCO PUNTO CIECO17x26, B., 96 pp., col. Contiene: Hawkeye Blindspot #1-4MARVEL ITALIADisponibile dal 07/06/2012prezzo: \ 4.30. All’Interno: Occhio di Falco, larciere pi abile del mondo, sta affrontando un dramma che potrebbe segnarlo per sempre: a causa di un incidente nel corso della sua ultima missione, sta lentamente diventando cieco. Come se non bastasse, il vendicatore dovr fare i conti con antiche ombre del proprio passato. Nemici vecchi e nuovi che cospirano e un futuro in bilico tormentano Clint Burton, leroe portato sul grande schermo da Jeremy Renner. Una saga completa scritta da Jim McCann e illustrata da Paco Diaz.