Tolo Tolo sta per arrivare nelle sale: debutto previsto il primo gennaio 2020 per il quinto film con protagonista Checco Zalone dopo Cado dalle nubi, Che bella giornata, Sole a catinelle e Quo vado?, ma soprattutto dopo quattro anni di silenzi.  Il noto comico di origini pugliesi cambia posizione e si alterna dietro e davanti alla camera per un esordio di regia che ha dell’incredibile.

Tolo Tolo: trama e cast

Il film è ambientato e girato in Marocco, in Kenya (Watamu), a Malta e in Italia (Acquaviva delle Fonti, Bari, Gravina in Puglia, Latina, Minervino Murge, Roma, Trieste) e racconta la storia di un sognatore che deluso dall’Italia e pieno di debiti che si trasferisce in Africa dove assiste allo scoppio di una guerra civile ed è costretto a tornare in patria come clandestino per non essere inseguito dai creditori. Si ritrova quindi nella stessa situazione dei migranti: nessuno lo vuole, specie quando la sua famiglia scopre che la sua scomparsa estinguerebbe tutti i debiti da lui stesso creati. Questa la storia del film, piena di risa amare e luoghi comuni sbeffeggiati e mostrati in pubblica piazza, cattivo solo verso la medaglia cialtrona e pigra dell’Italia, quella dei politici improvvisati, su tutti Luigi Gramegna (Gianni D’Addario) dalla carriera lenta, inesorabile e senza merito, da disoccupato a primo ministro (“l’ho immaginato con il carattere di Di Maio, vestito come Conte e con il linguaggio di Salvini”).

Tolo Tolo: il cast

Nel cast, oltre un cameo di Niki Vendola, ci sono Souleymane Sylla, Manda Tourè, Nasser Said Birya, Alexis Michalick, Arianna Scommegna, Antonella Attili, Nicola Nocella, Diletta Acquaviva, Maurizio Bousso e Sara Putignano. Un cast e un film assolutamente da non perdere per la sua sincerità e il suo disincanto ma soprattutto per un racconto mai banale di un tratto di normalità così conosciuta.