E’ la questione più antica del mondo: per ottenere un lavoro ci viene chiesta esperienza, ma per fare esperienza abbiamo bisogno di lavoro. Come scrivere il curriculum, quindi, per fare colpo anche se non abbiamo mai lavorato? Solo perché non hai competenze rilevanti per il lavoro o esperienza in un ambiente di lavoro tradizionale non significa che non tu non possa creare un curriculum convincente per il primo lavoro. Come si scrive un curriculum senza esperienza lavorativa te lo diciamo noi: prendi spunto da questi consigli indispensabili se stai cercando la tua prima occupazione.

Leggi: Curriculum dello studente 2021, disponibile la piattaforma online

Come scrivere il primo curriculum (senza esperienza)

Bene, dato che non hai ancora all’attivo alcuna esperienza lavorativa, ti suggeriamo di concentrare il tuo primo CV sui risultati scolastici e sui futuri obiettivi occupazionali. Sembra niente, eppure servirà ai recruiter per iniziare a capire il tuo profilo e l’eventuale affinità con la posizione. In un curriculum di questo tipo, infatti, l’esperienza passa in secondo piano e l’obiettivo è descrivere la formazione accademica, le conoscenze, le abilità e le competenze aggiuntive che possiedi.

Inserisci i dati base

Ovvero la tua formazione scolastica/universitaria, i tuoi obiettivi di carriera ma anche e soprattutto definisci chi sei professionalmente. Ciò che non dovrebbe mancare in questa parte sono:

  • Dati anagrafici
  • Informazioni personali
  • Formazione accademica
  • Corsi rilevanti
  • Abilità e conoscenze

Scegli il formato di curriculum che fa per te

Ne esistono diversi: cronologico, funzionale e combinato. Il primo elenca l’esperienza lavorativa di un candidato in ordine cronologico (a partire dalla più recente). Quello funzionale si concentra principalmente sulle competenze e i risultati del candidato. Il terzo è un mix dei due.

Punta sulla formazione

Al posto di una sezione relativa all’esperienza lavorativa, è meglio concentrarsi sulla sezione relativa all’istruzione per evidenziare le competenze che hai sviluppato nel tuo curriculum. Pensa a tutto ciò che sai fare e che potrebbe essere decisivo per farti scegliere per questo lavoro.

Stage

Gli stage universitari sono una delle migliori armi che hai contro la scrittura di un curriculum senza esperienza. Ti forniscono un’esperienza lavorativa nel mondo reale, ma ti permettono anche di ottenere dei contatti che ti saranno utili nel tempo. Non sottovalutare questi agganci.

Inserisci le esperienze

Sì, è vero, abbiamo detto che non hai esperienza. Ma in fondo, se cerchi bene, qualcosa avrai sicuramente fatto. Ad esempio non è necessario avere avuto un effettivo contratto di lavoro per dimostrarlo. Il volontariato conta come esperienza, anche se non hai percepito uno stipendio. Anche il servizio sociale dovrebbe essere riportato su CV. Infine: hai lavorato un’estate o part-time in un supermercato o nella ditta di zii, cugini, amici di famiglia? Includilo!

Attività extrascolastiche o volontariato

La maggior parte dei datori di lavoro prende in considerazione l’esperienza di volontariato. Qualsiasi attività di volontariato – che metta in risalto i tuoi talenti – tu abbia svolto, inseriscila.

Attività e hobby

Includi attività e hobby extracurriculari solo se sono rilevanti per la posizione alla quale aspiri e se ti hanno fornito competenze trasferibili che sarebbero utili per il ruolo lavorativo.

Scegli le attività pertinenti

Fai un elenco di tutto ciò che hai fatto che potrebbe essere utile in un curriculum. Poi, scegli e includi quelle che effettivamente possono essere utili al tipo di posizione per la quale ti stai candidando.

Non inserire questi dati

  • Foto di te stesso (a parte quella formale che va inserita nell’apposita sezione del modello che hai scelto). Niente foto in costume da bagno o in discoteca, per intenderci.
  • Non inserire un indirizzo email non professionale. Scegline uno che abbia il tuo nome e cognome. Con tante piattaforme, ad esempio Gmail, puoi creare un indirizzo email gratuito e dall’aspetto professionale per le tue attività di ricerca di lavoro.

Includi una lettera di presentazione

Anche se non è richiesta, è una buona idea aggiungere una breve lettera di presentazione al curriculum. Fai in modo che da questa venga fuori la tua personalità. L’obiettivo è quello di farti scegliere perlomeno per il colloquio di lavoro, poi starà a te.

Cura al massimo la formattazione

Ovvero, elimina con cura punteggiatura, grammatica, ortografia o altri errori che potrebbero rendere il curriculum un pessimo biglietto da visita.

Come avrai capito, non esiste una formula magica per scrivere un curriculum vincente: noi ti abbiamo fornito dei consigli di base, ma come scriverlo anche senza esperienza nella maniera più convincente sta alla tua abilità.

Leggi anche: