Lavorare in Svezia per gli italiani non è come potrebbe essere in un qualsiasi altro stato della Comunità Europea ma, informandosi bene su documenti necessari e stile di vita che, per molti versi, è distante dal nostro (basti pensare al clima) non è poi così difficile. Ecco da dove iniziare per trasferirsi, vivere e lavorare in Svezia.

I vantaggi di lavorare in Svezia

Se avete scelto la Svezia per trovare lavoro, probabilmente è perché siete affascinati dall’idea di vivere in uno dei paesi nei quali la qualità della vita è tra le migliori al mondo, senza contare tutti i servizi e i sussidi previsti per i lavoratori e, non da ultima, la giornata di 6 ore lavorative (al contrario delle nostre 8) già adottata con successo – in termini di produttività – da molte aziende. Infine, cosa non da poco, il mondo del lavoro svedese è rosa: la condizione di lavoro delle donne, qui, rispecchia una reale una parità di diritti fra uomini e donne. Lo stipendio svedese medio ammonta a circa 2.400 euro. Anche il costo della vita è, però, più alto che in Italia.

Documenti necessari per lavorare in Svezia

In quanto appartenente alla Comunità Europea, gli italiani che intendono recarsi in Svezia hanno bisogno solo di un documento di riconoscimento (o passaporto). Ma, ovviamente, non basta. Bisogna:

  • Iscriversi all’Aire.
  • Effettuare la registrazione al Skatteverket, ovvero l’Agenzia delle Entrate svedese.
  • Fare richiesta per il codice fiscale svedese (personnummer).
  • Effettuare la registrazione al Försäkringskassan, ovvero l’istituto di previdenza sociale locale.
  • Richiedere la carta di identità svedese.
  • Iscriversi all’ufficio di collocamento nazionale Arbetsförmedligen.
  • Come ultimo passo c’è l’apertura di un conto corrente bancario, sul quale può poi venire accreditato lo stipendio.

Lavorare in Svezia senza conoscere la lingua

Lavorare in Svezia senza conoscere la lingua non è molto semplice in quanto rientra tra i requisiti di molte offerte di lavoro. Quindi, oltre a parlare e capire l’inglese, si richiede una discreta conoscenza dello svedese. A favore degli stranieri, tuttavia, esistono dei programmi formativi linguistici gratuiti dedicati promossi dal Paese.

Leggi anche: