Curiosi di conoscere i nuovi lavori, ovvero le professioni che prima del 2000 non esistevano e che sono nate con l’avvento di Internet e delle nuove tecnologie? Se pensiamo che fino ad allora WhatsApp, Instagram, i podcast non erano neanche nei nostri sogni, sembra di immaginare un altro mondo, un mondo parallelo. Ma in questo, il cambiamento tecnologico ha inevitabilmete favorito la nascita di nuovi impieghi. Ecco 10 lavori “recenti”.

Leggi anche: Lavori alternativi: 4 nuove professioni

10 lavori che non esistevano prima del 2000

  1. Analista SEO. Chi si occupa di ottimizzare i contenuti di un sito internet per i motori di ricerca è, mai come oggi, ricercato da un’azienda. Ma si può dire lo stesso di vent’anni fa?
  2. YouTuber. Si potrebbe disquisire a lungo sul fatto che si tratti o meno di un lavoro (gli youtuber sostengono di sì), ma se conta il fatto di prevedere un compenso, allora non ci sono dubbi.
  3. Social Media Manager: professione che si è sviluppata parallelamente alla nascita dei principali social network. Si tratta di un settore oggi in forte espansione.
  4. Produttore di podcast. Poco conosciuti 20 anni fa, oggi quella legata ai podcast non è più solo un’attività di intrattenimento: vi si ricorre in diversi campi, dalla formazione all’istruzione.
  5. Assistente virtuale. L’assistente virtuale è colui che fornisce assistenza sul web da remoto, e che può occuparsi di newsletter, di siti internet, del marketing digitale e di una lunga serie di altri aspetti.
  6. Sviluppatore di app (per dispositivi mobili.) Riuscite a pensare ad un’azienda alla quale, oggi, non sia legata un’app? Ecco spiegata la grande ascesa di colui il quale si occupa di svilupparle.
  7. Moderatore (dei contenuti). Si tratta di una delle professioni più semplici. Non richiede particolari titoli di studio e consiste nel revisionare le segnalazioni di contenuti sospetti inviate dagli utenti e nel garantire che rispettino gli standard dettati dall’azienda.
  8. Brand Manager. E’ colui il quale si occupa della crescita di un marchio ideando e seguendo personalmente una serie di progetti creati ad hoc per raggiungere tale obiettivo.
  9. Data Scientist. La professione, in azienda, è ricoperta da chi gestisce e analizza i Big Data dai quali, successivamente, ricava importanti informazioni.
  10. Content Marketer. Si tratta di una figura piuttosto popolare ai nostri giorni. Chi si occupa del content marketing crea e condivide contenuti (siano essi post, video, guide) volti all’acquisizione e/o al mantenimento di clienti.

Leggi anche: