Pilota aereo: cosa fa e quanto guadagna

Oggi vogliamo volare alto e andare a scoprire di cosa si occupa, nello specifico, un pilota civile e militare e, soprattutto, quanto guadagna. Non vogliamo entrare nei portafogli delle altre persone, semplicemente informare tutti, per quanto possibile, su diversi lavori, mansioni e retribuzioni. Il Pilota possiede una licenza aeronautica che permette di guidare aerei civili in base alle qualifiche possedute. Esistono diverse tipologie di Licenza: pilota privato, pilota commerciale, pilota di linea. In base alla licenza conseguita è possibile diventare pilota come professionista o a scopo ricreativo/sportivo. I Piloti in genere percorrono percorsi prestabiliti, la durata del viaggio e il tipo di carico variano in base all’azienda e alle esigenze del cliente.

Non perderti il nostro speciale sulla Formazione Professionale.

Pilota aereo civile e militare: attività e responsabilità

I piloti devono svolgere, quotidianamente, delle attività, e sono:

  • Informare l’equipaggio sui dettagli del volo.
  • Eseguire il check-up prima del decollo.
  • Segnalare ogni malfunzionamento.
  • Richiedere il permesso di decollo e di atterraggio al controllo del traffico.
  • Pilotare il velivolo.
  • Fare annunci in volo.
  • Compilare il registro di volo.
  • Mantenersi in contatto costante con la torre di controllo ed altri velivoli.
  • Alternarsi con il copilota per evitare affaticamenti.
Oltre alle attività che vi abbiamo elencato, ne svolgono altre e hanno anche delle grosse responsabilità nei confronti di equipaggio e passeggeri degli aerei:
  • Collaborare con il personale di bordo
  • Eseguire il controllo di tutti i sistemi insieme agli ingegneri di volo, prima del decollo
  • Pilotare velivoli
  • Contattare la torre di controllo
  • Affrontare e segnalare emergenze in volo
  • Mantenere aggiornato il registro del velivolo con tutte le eventualità.

Stipendio di un pilota aereo civile e militare: quanto guadagna

Lo stipendio del pilota varia in base al tipo di aeromobile che gestisce, e va dai 2.000 agli 8.000 euro mensili. Se si tratta di un piccolo aereo con motore leggero, al pilota spetterà uno stipendio relativamente basso; ma se l’aeromobile è di grandi dimensioni, come un Airbus A380, è molto probabile che lo stipendio del pilota sia il massimo, anche perché lavorare come pilota e gestire una macchina come l’Airbus richiede le massime qualifiche. Per diventare Pilota è importantissima l’idoneità psico-fisica certificata dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute. E’ necessario frequentare una scuola di volo che sia certificata o approvata da Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), per partecipare a corsi di addestramento di tipo teorico-pratico ed ottenere la licenza da Pilota Privato, Commerciale o di Linea.