Greco

Ultime risorse

Libro 1 - par 21 - 22

[21] Gli argomenti invece e gli indizi da me addotti assicurano la possibilità d’interpretare i fatti storici, quali io stesso ho passato in rassegna, con una certezza che non si discosta essenzialmente dal vero. Per questo, non ci si affidi piuttosto ai poeti, che nell’esaltazione del canto ampliano ogni particolare e lo fanno prezioso; insicure […]

Il giuramento di Ippocrate

Traduzione   Chiamando a giudici Apollo medico, Asclepio, Igea, Panacea tutti gli dei e tutte le dee, giuro che eseguirò, secondo le forze e il mio buon senso, questo giuramento e questa convenzione scritta. Regolerò il tenore di vita per l’aiuto verso i malati, secondo le mie forze e il mio giudizio; mi asterrò da […]

Fedone 1

ECHECRATE : Di’ un po’, Fedone, eri presente tu quando, in carcere, Socrate bevve il veleno o ne hai sentito parlare da altri? FEDONE :C’ero io proprio, Echecrate. ECHECRATE : E che disse prima di morire? E come morì? Vorrei proprio saperlo; perché, noi di Fliunte, non andiamo quasi mai ad Atene e da quella […]

Fedone 2

ECHECRATE: Ma che sai dirmi, di preciso, della sua morte, Fedone? Che cosa disse e che fece? E quali amici si trovò accanto in quell’ora? Oppure i giudici non lasciarono che ci fosse nessuno vicino a lui ed egli rimase solo e senza conforto? FEDONE: Anzi, per la verità, amici ce n’erano e anche parecchi. […]

Capitolo 1 - par 1 - 11

[1] Da Dario e Parisatide nascono due figli, il maggiore Artaserse, il minore Ciro; Dario, quando si ammalò e presagì la fine della vita, li volle entrambi accanto a sé. [2] Il maggiore si trovava già lì. Ciro viene richiamato dalla regione di cui il padre lo aveva nominato satrapo; lo aveva anche designato comandante […]

Capitolo 2 - par 1 - 27

[1] Quando gli sembrò giunto il momento di mettersi in marcia verso l’interno, tirò fuori il pretesto di voler scacciare del tutto i Pisidi dalla regione. E, come se si preparasse a un attacco, raccoglie truppe barbare e greche. Quindi comunica a Clearco di raggiungerlo alla testa dei soldati alle sue dipendenze, e ad Aristippo […]

Capitolo 3 - par 1 - 21

[1] Qui Ciro e l’esercito restarono venti giorni. I soldati infatti dicevano di non voler proseguire: sospettavano ormai di andare contro il re e non erano stati reclutati, sostenevano, per un’impresa del genere. Per primo Clearco cercò di costringere con la forza i suoi soldati a muoversi. Ma lui e i suoi animali da soma […]

Capitolo 4 - par 1 - 19

[1] Da qui, in due tappe, avanza di dieci parasanghe fino al fiume Psaro, largo tre pletri. Poi avanza di cinque parasanghe in una sola tappa fino al fiume Piramo, largo uno stadio. Quindi, in altre due tappe, avanza di quindici parasanghe fino a Isso, l’ultima città della Cilicia, sul mare, popolosa grande e ricca. […]

Capitolo 5 - par 1 - 17

[1] Da qui si spinge attraverso l’Arabia, tenendo l’Eufrate sulla destra: nel deserto, cinque tappe per trentacinque parasanghe. In questa zona la terra era tutta indistintamente pianeggiante, uniforme come il mare, piena di assenzio. E se anche vi nasceva vegetazione di altro genere, arbusti o canne che fossero, erano tutti profumati, come piante aromatiche. Alberi […]

Capitolo 6 - par 1 - 11

[1] Da qui proseguirono: erano visibili orme di cavalli e sterco. Dalle tracce si poteva dedurre che si trattava di circa duemila cavalieri. Costoro, in avanscoperta, davano fuoco sia al foraggio sia a quant’altro fosse utile. Oronta, persiano e parente del re, che aveva fama di essere tra i migliori in Persia nell’arte militare, tende […]

Capitolo 8 - par 1 - 29

[1] Era ormai l’ora in cui il mercato si riempie ed era vicino il punto in cui s’intendeva far tappa, quand’ecco che Pategia, persiano, uno dei fidi di Ciro, si precipita a briglia sciolta, col cavallo madido di sudore: a chiunque incontrava, gridava in lingua barbara e in greco che il re con un grande […]

Capitolo 9 - par 1 - 31

[1] Così dunque morì Ciro: nessuno, tra i Persiani vissuti dopo Ciro il vecchio, fu più regale e degno del comando, come concordemente ammettono le persone che lo hanno conosciuto di persona. [2] Prima di tutto, fin da bambino, quando veniva educato insieme al fratello e agli altri ragazzi, era considerato il migliore di tutti […]

Capitolo 10 - par 1 - 19

[1] Quindi a Ciro viene mozzato il capo e la mano destra. Il re [con i suoi] continua l’inseguimento e piomba nel campo di Ciro. Le truppe di Arieo non oppongono più resistenza, ma fuggono attraverso l’accampamento verso l’ultimo luogo di tappa da cui erano partite. Era, dicono, a quattro parasanghe di distanza. [2] Il […]

Libro 1 - Par 1 - 2

1] Tucidide d’Atene descrisse la guerra tra Peloponnesi e Ateniesi, come combatterono fra loro. Mise subito mano alla stesura dell’opera, dallo scoppio della guerra, che prevedeva sarebbe stata grave, anzi la più degna di memoria tra le precedenti. Lo deduceva dal fatto che i due popoli vi si apprestavano all’epoca della loro massima potenza e […]

Libro 1 - par 3 - 6

[3] A parer mio, dimostra la debolezza degli antichi stati anche la considerazione seguente, certissima: prima dei fatti di Troia, è evidente che la Grecia non ha saputo mai riunire le proprie forze e dirigerle a un’impresa comune. Mi pare anzi che neppure tutta possedesse ancora il nome attuale e che nell’epoca precedente ad Elleno, […]

Nella pancia della balena 1

Prendendo più compagni camminavo verso il bosco per osservare intorno. Con i cinque più audaci cercavo una vittima per Poseidone, come il rispetto dimostrava, e in seguito spuntava un campo pieno di morti e vicino una fontana d’acqua, sentiamo anche un latrato di cane e il fumo nero, apparendo da lontano, mostrava che là c’era […]

Libro 1 - par 7 - 10

[7] I centri in cui gli abitanti, ormai molto sicuri nelle comunicazioni marittime, si insediarono più di recente, dotati di più consistenti risorse economiche, venivano fondati per lo più lungo i litorali e fortificati con mura. Si cercava inoltre di occupare gli istmi per praticare agevolmente i propri traffici e contrapporsi di potenza ai rispettivi […]

Nella pancia della balena 2

Il vecchio prendendoci ci conduceva fino a casa e ci offriva ortaggi, frutta e carne e ancora, mentre versava acqua fredda, voleva suscitare la nostra disposizione d’animo, e io subito narravo tutto, anche la tempesta nell’isola, la navigazione nella nebbia, la battaglia e tutto fino alla discesa nel ventre del cetaceo. Egli meravigliandosi diceva: «muovendomi […]

Libro 1 - par 11 - 19

[11] Era causa di ciò non tanto il ristretto numero d’uomini, quanto la scarsità di denaro. In effetti, il problema dei rifornimenti li indusse a mobilitare un contingente di spedizione ridotto: nei limiti di quanti calcolavano che avrebbero ricavato laggiù con l’attività di guerra i mezzi per vivere. Arrivati nella regione di Troia, riuscirono vincitori […]

Proemio

Cantami, o dea, l’ira ostinata del Pelide Achille, 1 che fu tanto funesta e recò agli Achei dolori senza fine: spedì giù ad Ade in gran numero forti anime di prodi guerrieri, e i loro corpi lasciava là in balia di cani e uccellacci d’ogni sorta. Veniva così compiendosi la volontà di Zeus, 5 fin […]