Dopo Padova, anche l’Università Statale di Milano si adegua. Si è deciso, infatti, di mettere a disposizione degli assorbenti gratuiti per studentesse e personale universitario segnando, di fatto, un importante passo verso l’accessibilità e l’uguaglianza di genere all’interno del mondo dell’istituzione. Il provvedimento è stato appoggiato dalla Conferenza degli studenti e successivamente portato in consiglio di amministrazione dalla lista Link, l’associazione nazionale studentesca che mette in rete realtà universitarie locali di ispirazione sindacale e politica, insieme all’Unione degli Studenti alla Rete della Conoscenza. Vediamo come sono andate le cose e come si evolveranno nelle prossime settimane.

Assorbenti gratis alla Statale di Milano per studentesse e personale

L’accesso ai prodotti per l’igiene mestruale dovrebbe essere un diritto fondamentale per tutte le donne che ne hanno bisogno, e la decisione dell’Università Statale di Milano di offrirli gratuitamente è una mossa più che positiva. Oltre che, secondo quanto dichiarato da Flavia Faccini, rappresentante in Cda per Link, una grande vittoria per tutta la comunità studentesca, dato l’alto numero di firme raccolte. Segno che sono sempre di più le persone che riconoscono l’importanza di tali servizi e che sono disposte a fare la loro parte per promuovere l’uguaglianza di genere. La stessa Faccini ha sottolineato come questa decisione sia un importante passo in avanti in tal senso, in quanto le spese sostenute dalle donne per assorbenti, pillole e antidolorifici possono rappresentare una spesa significativa. Pari a circa 500 euro all’anno, non poco.

Alle studentesse verrà fornito un kit di cortesia

A differenza di quanto previsto a Padova, dove dispenser di tali prodotti sono stati posizionati all’esterno dei bagni e dove sono accessibili attraverso gettoni rilasciati dalla segreteria presso tutti i dipartimenti e tutte le sedi dell’Università della città, a Milano verranno invece distribuiti dei kit cortesia. All’interno di ognuno di essi saranno raccolti assorbenti igienici, cerotti e fazzoletti disinfettanti. Utili in diverse situazioni di “emergenza”. Questo, però, sarebbe solo il primo passo fatto. Presto verrà incrementata una distribuzione pianificata degli assorbenti.

E pensare che la decisione, approvata all’unanimità il 28 aprile scorso, si era risolta con un buco nell’acqua lo scorso mese di marzo, quando era stato fatto un primo tentativo conclusosi con il rinvio della votazione da parte del Consiglio. E’ importante considerare come presso la Statale di Milano siano già presenti dei distributori automatici di assorbenti presso i quali è possibile acquistarli a 20 centesimi ciascuno, ma a seguito di questa decisione, da ora in poi saranno erogati gratuitamente.

Leggi anche: