Maestra muore in un incidente stradale: il fatto

Una professoressa di religione è morta in un incidente stradale. Il fatto è accaduto lungo la Statale 117 bis Gela – Piazza Armerina e nello scontro sono rimaste ferite anche altre persone. La vettura della maestra originaria della provincia di Ragusa si è scontrata con un camion e per questo motivo la docente è morta in ospedale a causa delle gravi lesioni che ha riportato durante l’impatto.

Potrebbe interessarti anche:

Maestra muore in un incidente stradale: il ricordo degli studenti

Maestra muore in un incidente stradale: le dichiarazioni

Subito si sono fatti sentire i suoi alunni che hanno lasciato dei messaggi in suo ricordo: “Cara maestra Carmela… Grazie per i tuoi insegnamenti, per le risate che abbiamo fatto alla scuola elementare…ancora mi ricordo la tua risata…mi ricordo quando mi chiamavi e mi dicevi ‘Gaiuzza puoi venire a farmi i massaggi almeno mi passa il dolore al collo‘. E oggi dopo la scuola mi dicono che non ci sei più mi si è spezzato il cuore in frantumi quando l’ho saputo… mi mancherai tantissimo”. Non solo. “Cara maestra Carmela… Grazie per i tuoi insegnamenti, per le risate che abbiamo fatto alla scuola elementare…ancora mi ricordo la tua risata”.

Maestre e scuola: le ultime notizie

Qualche mese fa ha suscitato scalpore la storia degli spari contro una professoressa avvenuti con una pistola ad aria compressa. La maestra in questione è stata colpita ad un occhio e alla testa da alcuni pallini in gomma proprio mentre stava svolgendo la sua lezione in aula. L’episodio è stato anche ripreso con il cellulare di uno degli alunni che lo ha prontamente pubblicato sul web e diffuso attraverso i social network. Ora la docente protagonista di questa brutta storia ha scelto di denunciare tutti i 24 studenti di quella classe prima per i reati di lesioni personali, oltraggio e pubblico ufficiale, diffamazione a mezzo social e atti persecutori. “Un comportamento che non ha davvero spiegazione. Il fatto è stato inoltre segnalato alla questura e per tutta la classe ora è prevista la formazione di una giornata sul tema dell’educazione civica ed un colloquio con una psicologa“, ha commentato la preside dell’istituto.