Lasciare l’università: quando la decisione è quella giusta

Quando si intraprende per la prima volta un corso universitario si è carichi di energia ed aspettative positive ma, nel corso del tempo, quasi tutti si ritrovano davanti ad un dilemma difficile da affrontare: è giusto continuare o lasciare l’università? I motivi possono essere diversi: a volte ci si rende conto che il percorso intrapreso non piace e superare un qualsiasi esame diventa una prova insormontabile e faticosa, a volte si prende consapevolezza che si è motivati più dalle esperienze pratiche che dagli studi teorici. In questi casi lo stress può arrivare alle stelle e continuare a seguire corsi universitari sarebbe solo controproducente. Se fate parte di questo gruppo di studenti, possiamo aiutarvi a schiarirvi le idee!

Leggi anche:

Lasciare l’università: 5 buoni motivi

Quello di lasciare o meno l’università è uno dei dilemmi più complicati davanti al quale si ritrovano moltissimi studenti. Ecco cinque buoni motivi per prendere questa decisione:

  • Viaggiare per il mondo: se si frequenta l’università bisogna investire gran parte del tempo a disposizione per seguire i corsi e studiare; un buon motivo per lasciarla potrebbe essere quello di viaggiare con lo zaino in spalla in giro per il mondo, avendo la possibilità di imparare nuove lingue e conoscere culture e tradizioni diverse;
  • Trovare un lavoro: se non si è più stimolati dallo studio teorico, bisogna mettersi all’opera e trovare un lavoro pratico con il quale poter raggiungere una propria indipendenza economica e una maggiore autostima;
  • Dedicarsi alle proprie passioni: mentre si frequenta l’università molto spesso non si ha tempo nè energia per dedicarsi alle proprie passioni; nel momento in cui lo studio diventa controproducente è quindi consigliabile lasciarlo per poter occuparsi delle attività che veramente ci gratificano;
  • Avviare un piccolo business: se si ha in cantiere una piccola idea imprenditoriale da mettere in pratica, è consigliabile lasciare gli studi per concentrasi totalmente su di essa e sugli strumenti più idonei per realizzarla;
  • Scrivere un libro: se siete aspiranti scrittori e avete in possesso tutti gli strumenti e il materiale per dedicarvi ad un progetto personale, potrebbe essere utile abbandonare l’università per concentrarvi a tempo pieno sulla stesura del libro che avete in cantiere.