Autocertificazione dopo il 7 gennaio: cosa sapere

Epifania tutte le feste porta via, ma l’autocertificazione no; quella ci farà compagnia ancora per un bel po’. Volete sapere quando serve l’autocertificazione dopo il 7 gennaio? Rimanete con noi allora e lo scoprirete. Finché non sconfiggeremo il Covid-19 dovremo continuare a rispettare tutte le misure che ci indicherà il governo e se tra queste è incluso ancora l’uso dell’autocertificazione la porteremo con noi quando necessario. Probabilmente dopo il 15 gennaio l’autocertificazione potrebbe non servire più, almeno nelle regioni gialle, ma attendiamo comunque notizie ufficiali.

Autocertificazione dopo il 7 gennaio: gli spostamenti fra regioni

Per il momento il governo ha deciso di confermare il divieto agli spostamenti fra regioni e imporrà le regole della zona arancione nei giorni festivi e prefestivi, ovvero il 9 e il 10 gennaio. Per uscre dalla propria regione si dovrà compilare e firmare l’autocertificazione ed esibire alle forze dell’ordine nel caso in cui, per controlli, doveste essere fermati. Se durante il coprifuoco, ovvero dalle 22:00 alle 5:00, avete urgenti necessità di spostarvi dovrete portare con voi l’autocertificazione. Ci si potrà spostare solo per motivi di lavoro e di salute.

Autocertificazione dopo il 7 gennaio: il weekend

Durante il weekend tra il 7 e il 15 gennaio, ovvero il 9 e il 10 gennaio,  verranno applicate le regole della zona arancione. Ciò vuol dire che all’interno del proprio comune di residenza o domicilio ci si può spostare liberamente senza un motivo e senza autocertificazione. Al contrario, gli spostamenti fuori dal comune, dovranno essere sempre giustificate da motivi di salute, esigenze di lavoro, studio o necessità. Per concludere, prima di salutarci, vi vogliamo ricordare che nel caso non disponiate di una stampante, nel caso vi dovessero fermare le forse dell’ordine, potrete richiederla agli agenti stessi i quali ve la faranno compilare debitamente dei vostri dati e della vostra firma.