Cos’è il counseling, qual è la definizione ed il significato di una parola che, da qualche anno a questa parte, di affaccia sempre più insistentemente nel vasto panorama del mondo del lavoro? Molte persone, ad un certo punto della propria vita, si ritroveranno a rivestire tale ruolo senza saperlo. Insomma, a chi non è mai capitato di ascoltare un amico e di sostenerlo in un momento di difficoltà? Bisogna chiarire, però, che c’è un’enorme differenza tra un consulente (counselor) professionista ed una persona che ci supporta in qualità di persona cara.

Definizione di counseling

Volendo darne una spiegazione, possiamo ricorrere ad una delle definizioni più comuni che si hanno riguardo il settore. Ovvero: “una terapia della parola che coinvolge un terapeuta esperto che ti ascolta e ti aiuta a trovare modi per affrontare i problemi emotivi“.

Leggi: Counselor, cosa fa, stipendio e formazione

Cos’è il counseling, significato

In sostanza, è il processo che si verifica quando un “cliente” e un consulente dedicano del tempo ad esplorare le difficoltà emotive – o di altra natura – del primo. Ovvero l’atto che consiste nell’aiutare a vedere le cose più chiaramente, magari da una diversa prospettiva. Ciò può portare il paziente a concentrarsi sui propri sentimenti o comportamenti, con l’obiettivo di facilitare un cambiamento positivo. Il rapporto che si instaura in ambito di counseling è di estrema fiducia e riservatezza. Bisogna specificare, però, come il counselor non dia consigli, non giudichi e non tenti di risolvere problemi. Né, tantomeno, si lasci coinvolgere emotivamente. Il suo ruolo è, in sostanza, quello di aiutare il cliente a sviluppare la comprensione della situazione che sta vivendo.

Quale è il fine del counseling

Il fine della professione di counselor è quello di ridurre la confusione del cliente permettendogli di avere una visione diversa della propria situazione, tale da spingerlo ad adottare dei cambiamenti positivi. L’obiettivo della consulenza è quello di consentire al cliente di fare le proprie scelte, raggiungere le proprie decisioni e agire di conseguenza.

Quanti tipi di counseling ci sono?

Esistono parecchi tipi di counseling, più di quanti se ne possano immaginare. Tra i più comuni ci sono quello:

  • Medico Pedagogico
  • Infermieristico
  • Psicosociale
  • Psicologico
  • Religioso
  • Filosofico
  • Olistico

Leggi anche: