In Campania arriva la chiusura anche per le scuole dell’infanzia a causa del Covid. L’ordinanza è stata firmata ieri, 20 ottobre, dal presidente della regione Vincenzo De Luca. Secondo quanto riportato nella stessa, il provvedimento sarà effettivo dal 2 e fino al 14 novembre.

Leggi: De Luca: “La bambina OGM che vuole andare a scuola”

Covid Campania, chiuse le scuole dell’infanzia

La scelta è stata dettata dal preoccupante aumento del numero dei contagi. Dunque, al provvedimento emanato da De Luca il 15 ottobre scorso (che, tra l’altro, aveva anticipato tutte le altre regioni suscitando contrarietà da parte di Conte e dell’Azzolina) alle scuole elementari e superiori si aggiungono anche scuole materne pubbliche e private, inizialmente escluse. “Fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili”.

Il provvedimento va ad aggiungersi alle altre misure restrittive già in vigore nel tentativo di arginare l’emergenza Coronavirus, come il divieto di spostamento dalle 23 alle 5 nella regione fino al 13 novembre (fatte le dovute eccezioni).

Chiusura scuole dell’infanzia in Campania, l’ordinanza

L’ordinanza n. 86 del 30 ottobre 2020 firmata da De Luca, relativamente alla chiusura delle scuole dell’infanzia, recita quanto segue.

Con decorrenza dal 2 novembre 2020 e fino al 14 novembre 2020, su tutto il territorio regionale, fatta eccezione per l’attività amministrativa e fermo restando l’obbligo di effettuare le riunioni da remoto, è sospesa l’attività in presenza nelle scuole dell’infanzia.

Non resta che aspettare per constatare se, effettivamente, tali decisioni portino ad un miglioramento dell’attuale situazione.

Leggi anche: