Presidenti di Commissione: la situazione della Maturità 2020

Quest’anno più che mai i presidenti di commissione svolgono un ruolo importante agli esami di maturità in quanto sono le uniche figure esterne che i ragazzi troveranno in commissione. Sono stati mesi molto difficili per tutti e, in particolare, i futuri maturandi si sono trovati di fronte ad una situazione completamente nuova e diversa dalle precedenti. Le prove scritte non si svolgeranno, i maturandi sosterranno solo il colloquio orale, in presenza, e come punto di partenza avranno un elaborato preparato sulla materia di indirizzo. Siete curiosi di sapere com’è la situazione dei presidenti?

Leggi anche:

Presidenti di Commissione per la maturità 2020: a che punto siamo

Ormai manca davvero poco ai tanto attesi esami di maturità, tutte le commissioni sono state formate e tutte hanno un presidente. Il cammino è stato difficile in quanto, a causa del Covid-19, non tutti si sono dimostrati favorevoli e pronti agli spostamenti. Tutto è bene quel che finisce bene, i ragazzi possono tirare un sospiro di sollievo e pensare solo ed esclusivamente ad affrontare nel miglior modo possibile il loro colloquio e puntare sull’elaborato.

Presidenti di commissione esami di maturità 2020: il loro ruolo

Volete sapere cosa fanno i presidenti? Prima del colloquio orale, si riunisce con la commissione in una riunione detta plenaria. Durante il giorno del colloquio assiste alla prova e può anche decidere di intervenire qualora lo ritenesse necessario. Può fare domande al candidato e anche intromettersi nell’esposizione. Se arriverete preparati agli esami non avrete problemi e anche se il presidente dovesse farvi qualche domanda, voi dimostrate quanto la vostra preparazione sia solida.

Leggi anche: