Ritorno a scuola il 9 gennaio: cosa sapere

La situazione che stiamo vivendo a causa del COVID-19 ha costretto milioni di studenti a proseguire il percorso scolastico frequentando le lezioni da casa. Si tratta di misure molto restrittive, ma necessarie, per contenere la diffusione del contagio. Tuttavia l’obiettivo è quello di poter tornare a scuola, gli studenti di tutti gli ordini e i gradi, e la data prevista è il 9 gennaio. Ovviamente vi saranno delle regole ben precise da seguire, cerchiamo di capire insieme quali sono.

Leggi anche: DaD: I genitori preferiscono la didattica a distanza?

Ritorno a scuola il 9 gennaio: le regole previste

Il rientro a scuola è una delle massime priorità del Governo che, da quando siamo entrati in questo periodo di profonda crisi sanitaria, cerca di fare in modo che possa realmente andare così. La scuola, per alcuni, viene considerata come il centro del contagio mentre per altri il problema maggiore è gestire gli incontri, i saluti e gli abbracci tra compagni fuori dalle mura scolastiche. Non siamo ancora in grado di dire quali saranno le decisioni del Governo sul rientro definitivo a scuola, anche perché alcune classi sono già rientrate, però dovranno essere garantiti: distanziamento sociale, uso delle mascherine e non dimenticare di ignienizzare le mani.

Ritorno a scuola il 9 gennaio: le intenzioni del ministro Azzolina

Il ministro dell’istruzione Azzolina vorrebbe anticipare i tempi e far rientrare a scuola gli studenti delle scuole superiori che vivono nelle zone gialle, seppur in modo graduale. Il suo obiettivo è quello di far tornare i ragazzi a scuola e farli uscire gradualmente dalla didattica a distanza e immetterli nuovamente nelle classi per riprendere un po’ di normalità che hanno perso in questi mesi.

Non perderti: Didattica a distanza: pro e contro dell’emergenza Coronavirus