Test Medicina 2018: pronostici sugli scorrimenti

Il Test ingresso di Medicina 2018 si svolgerà il 4 settembre e, mentre alcuni dopo la graduatoria del 2 ottobre si potranno immatricolare serenamente, altri invece potrebbero attendere il verdetto per settimane. Per chi infatti risulterà idoneo ci sarà ancora un piccola speranza di potersi immatricolare alla Facoltà di Medicina, mentre chi sarà prenotato aspetterà di essere assegnato ad una sede migliore. Chissà cosa succederà! Ancora manca un po’ al test, quindi, in attesa di conoscere cosa accadrà, ecco quali sono i nostri pronostici su quello che potrebbe accadere in base al punteggio minimo dello scorso anno.

Graduatoria Test Medicina 2018: punteggio minimo

Come ormai saprete a memoria, verranno inseriti in graduatoria tutti coloro che totalizzeranno un punteggio minimo di 20 punti. Ciò però non basta, in quanto occorre raggiungere un punteggio più alto rispetto agli altri candidati per poter riuscire ad ottenere uno dei posti disponibili stabiliti dal Miur. Lo scorso anno il punteggio minimo per potersi immatricolare è stato di 59,7 punti all’università di Catanzaro, molto più alto di quanto ci aspettavamo: le domande infatti sono state più difficili rispetto al 2016, dunque si pensava che i candidati totalizzassero meno punti.

Test Medicina 2018: pronostici sugli scorrimenti

Per quanto riguarda gli scorrimenti, il primo verrà effettuato il 10 ottobre: scaleranno la graduatoria i candidati che otterranno un buon punteggio e avranno la possibilità di conquistare uno dei posti disponibili rifiutati dai candidati in posizione utile nella graduatoria del 2 ottobre. In quell’occasione il punteggio minimo si abbasserà ulteriormente, ma ciò non sarà definitivo, in quanto potremo avere dati certi nel momento in cui verranno assegnati tutti i posti disponibili e dunque si concluderanno gli scorrimenti. Noi ovviamente seguiremo tutte le fasi del test, quindi non vi rimane che tenere d’occhio questo articolo!

Leggi anche: