Copenaghen a Natale: le regole anti-covid

Così come in tutte le capitali europee, anche a Copeaghen il Natale quest’anno sarà diverso. Il motto sarà: distanziamento sociale e mascherina. Ci siamo occupati delle altre capitali europee mostrandovi quali interventi e misure sono state stabilite per evitare che il contagio da Covid19 possa continuare a diffondersi. Oggi parliamo di Copenaghen e scopriamo insieme quali sono le regole anti-covid. 

Leggi anche: Londra a Natale: le regole anti-covid nel Regno Unito

Copenaghen a Natale: che vacanze saranno

A fronte di un numero di infezioni da coronavirus in costante crescita, il governo di Copenaghen ha varato un piano di confinamento che prevede la chiusura di tutti i centri commericiali, di tutti i negozi – tranne farmacie, alimentari e supermercati – e ristoranti dal 25 dicembre al 3 gennaio, mentre i parrucchieri, le scuole guida e simili abbasseranno le serrande dal lunedì. In tutta la Danimarca, negli spazi pubblici gli incontri sono stati limitati ad un massimo di dieci persone.

Copenaghen a Natale: interrotti alcuni spostamenti da e per la Danimarca

Con l’entrata in vigore del DPCM 3 DICEMBRE sono state introdotte ulteriori limitazioni agli spostamenti da e per l’estero. Il Ministero degli Affari Esteri danese scoraggia tutti i viaggi non necessari. Viene pertanto richiesto un valido motivo per entrare in Danimarca, anche per chi proviene dall’Italia. Per spostamenti dall’Italia all’estero, si raccomanda di consultare il sito ufficiale dell’Ambasciata d’Italia a Copenaghen e la Scheda Paese di interesse sul sito di Viaggiare Sicuri dove si trova il questionario interattivo per verificare la normativa italiana in vigore in merito agli spostamenti da/per l’estero. Alcuni dei motivi validi previsti sono: lavoro, studio, partecipazione a procedimenti giudiziari, visite mediche, trasporti di merci, funzioni diplomatiche, proprietà di una casa o barca in Danimarca.

Non perderti: