Mont Saint-Michel: tutte le info

Oggi ci vogliamo trasportare, purtroppo solo virtualmente, sul Mont Saint-Michel, per conoscerne la storia, gli orari delle maree e darvi tutte le informazioni su come raggiungerlo. Viviamo in un mondo pieno zeppo di bellezze e ricchezze naturali, non possiamo non conoscerle, incuriosirci e desiderare, un giorno, di vederle tutte. Il Mont Saint-Michel ha una bellissima storia alle spalle, che a breve vi racconteremo, è un posto incantato sembra quasi lo scenario di una fiaba ed è diventato patrimonio dell’Unesco; come possiamo non fermarci, oggi, a conoscere e scoprire più da vicino, per quanto possibile, questo posto incantato? Non perdiamo altro tempo, iniziamo subito.

Storia di Mont Saint-Michel

Quello che oggi siamo abituati a vedere di Mont Saint-Michel è il risultato di anni e anni di storia in cui sono successe tante cose che lo hanno portato ad essere quello che è oggi. Prende il nome dal santo protettore San Michele Arcangelo, a cui è dedicata l’imponente Abbazia. Secondo la storia, l’arcangelo Michele sarebbe apparso tre volte in sogno al vescovo d’Avranches, Aubert, e gli avrebbe ordinato di costruire una chiesa in suo onore su quel piccolo isolotto roccioso. Le prime due volte il vescovo ignorò le sue richieste finché un giorno il Santo, arrabbiato, gli perforò il cranio con un dito e solo allora il vescovo decise di soddisfare le richieste dell’arcangelo. Dal 16 ottobre del 709 il vescovo Aubert fece consacrare la prima chiesa e, da allora, è meta di curiosi e pellegrini da ogni parte del mondo. Il Mont Saint-Michel è famoso, oltre che per l’abbazia, anche e soprattutto per il fenomeno delle maree, scopriamo meglio di cosa si tratta.

Visitare Mont Saint-Michel: il fenomeno delle maree

Il fenomeno delle maree è molto frequente e, ogni giorno, è possibile assistere al loro emozionante spettacolo e all’avanzare delle onde: la mattina (bassa marea) e la sera (alta marea), in orari diversi che dipendono dal ciclo lunare. Ci sono solo pochi giorni nell’arco dell’anno, i cosiddetti giorni delle Grandi Maree, in cui le maree arrivano a circondare completamente il Mont Saint Michel, trasformandolo in un’isola vera e propria. In questi giorni e negli orari delle grandi maree, anche la nuova passerella di accesso al monte viene sommersa e diventa una vera e propria isola circondata dal mare per diverse ore.

Mont Saint-Michel: come raggiungerlo

Per raggiungere l’isolotto del Mont Saint-Michel avete diverse possibilità; potrete raggiungere la località della Normandia in automobile, in treno, in autobus e anche in aereo. Come avete potuto notare, è molto semplice andare a visitare Mont Saint-Michel, non perdete altro tempo, correte ad organizzare il vostro prossimo viaggio.

Non perderti: