Un viaggio di gruppo può rivelarsi l’esperienza migliore così come quella peggiore della tua vita. Ai viaggi di gruppo, infatti, possiamo legare ricordi di momenti incredibili, la nascita di amicizie durature, di amori emozionanti così come… no. Viaggiare in gruppo tra giovani, infatti, non significa solo aneddoti divertenti ed esperienze entusiasmanti. Comporta, per ovvi motivi, una pianificazione più precisa ed una maggiore organizzazione per evitare inevitabili malumori e tensioni. Niente che non si possa superare tenendo a mente i consigli cha abbiamo raggruppato sotto e che saranno la vostra salvezza, fidatevi.

Non perderti: Pacchetti Vacanze Online: i siti più economici

Viaggi di gruppo tra giovani, i consigli utili

  • Scegliete un leader. Siamo realistici: è meglio nominare uno o due leader di gruppo, anche solo per avere una persona di riferimento in caso di indecisioni o per il chiarimento di un qualsiasi dubbio. Importante sarà attribuire il ruolo ad una persona che ne sia all’altezza. Giocate sui punti di forza dei membri del gruppo. Se c’è qualcuno che ama la pianificazione, lascia che sia lui ad occuparsi di questo aspetto.
  • Stabilite il budget. Quando si è in molti, il budget può essere un problema perché i partecipanti possono avere idee molto diverse su quanto vogliono spendere. Ecco perché, quando si viaggia in tanti, è sempre meglio concordare fin da principio un budget. Ciò non significa che ci si debba privare di esperienze che si tiene a vivere. Alcune possono essere facoltative.
  • Prenotate voli/hotel in anticipo. Oltre a risparmiare, avrete la sicurezza di poter trovare posto anche se siete in tanti. Prenotare in anticipo significa anche ottenere le migliori offerte (ad esempio godere di una tariffa di gruppo più vantaggiosa, non dimenticatelo).
  • Pianificate in anticipo le attività. In alcuni casi, oltre che consigliato, è obbligatorio quando si è in tanti. 
  • Condividete le informazioni sul viaggio su un documento al quale tutti possono avere costantemente accesso e, magari, anche modificarlo. 
  • Dividetevi quando necessario. Può accadere che una parte del gruppo non voglia perdersi un’esperienza che, invece, un’altra parte non vuole vivere. Cosa c’è meglio che accontentare tutti? Basterà dividersi. 

Leggi anche: