Viaggiare in sicurezza, quali sono i mezzi di trasporto più sicuri? Partiamo dal presupposto che, date le modalità di trasmissione del Coronavirus, niente è più sicuro del rimanere ben distanziati dagli altri e, per tale motivo, le misure di contenimento adottate fino ad oggi hanno visto se non un espresso divieto, una forte raccomandazione a viaggiare il meno possibile. C’è chi, però, per motivi di studio, di salute o altro, ha la necessità di spostarsi. In questi casi, quindi, quale mezzo di trasporto utilizzare?

Leggi: Viaggi virtuali 3D gratis: come viaggiare in sicurezza

Covid: quali sono i mezzi di trasporto più sicuri?

n via generale i taxi sono forse il mezzo di trasporto più sicuro in quanto ospitano un solo passeggero alla volta o, al massimo, due/tre conigiunti. Ma anche gli altri mezzi, se presi correttamente, possono non rivelarsi poi così temibili sotto questo punto di vista. Se il Coronavirus ha reso gli spostamenti con aerei, treni, metro, bus più pericolosi, è anche vero che gli stessi, presi indossando correttamente la mascherina, scegliendo laddove possibile i vagoni meno affollati e ben ventilati e disinfettandosi spesso le mani, possono essere più sicuri di quanto si pensi.

Più che indicare un mezzo di trasporto piuttosto che un altro, per stabilire quali siano i mezzi più sicuri basterebbe prestare attenzione ad alcune caratteristiche degli stessi. Ad esempio il sistema di ventilazione che, ricordiamolo, fa la sua parte in fatto di veicolazione dei droplet. Ed i filtri Hepa utilizzati sugli aerei si classificano sicuramente al primo posto in fatto di riciclo dell’aria. Abbinati ad una adeguata sistemazione dei passeggeri (magari seduti in posti alternati e sempre rispettano le distanza di un metro) dovrebbero far sì che gli aerei si classifichino al primo posto in fatto di sicurezza legata al Covid.

Nel caso in cui non si possa viaggiare in aereo, bisognerà accontentarsi dei vagoni meno affollati di treni e metro, magari dentro i quali ogni passeggero stia chinato sul proprio smartphone (le chiacchierate tra vicini aumentano, infatti, il rischio di contagio). Sempre meglio sedersi e non sostare troppo vicino alle porte. Mettendo in pratica questi piccoli accorgimenti avrete fatto la vostra parte.

Leggi anche: