Il campo magnetico terrestre è un fenomeno naturale del nostro pianeta in cui quest’ultimo si comporta come un dipolo magnetico laddove i poli magnetici sono differenti dai poli geografici per 11,3° di differenza tra l’asse magnetico terrestre e l’asse di rotazione terrestre.  Il campo magnetico terrestre non è costante sia rispetto alla superficie terrestre (non in tutti i punti della Terra viene percepito lo stesso campo magnetico essendo la Terra assimilabile ad un geoide per lo più”schiacciata”ai poli e in virtù della collocazione dei poli magnetici) sia rispetto alla sua direzione ed intensità in quanto,  infatti,  fa da scudo rispetto alle particelle cariche del vento solare che investono la Terra e rispetto a queste ultime,  è compresso sul lato del Sole per la forza delle particelle in avvicinamento ed è esteso dal lato della notte.