Facoltà di Medicina: università, corsi di laurea, materie ed esami

Facoltà di Medicina: università, corsi di laurea, materie ed esami

La laurea in Medicina si rivolge a tutti gli studenti che vogliano intraprendere un percorso in ambito sanitario e che sognano da anni di vestire il camice bianco. L’università di Medicina offre un percorso a 360 gradi in grado di prepararti sulle materie scientifiche che ti serviranno per esercitare la professione. 

Gli sbocchi lavorativi sono legati al tipo di specializzazione che viene scelta ma ti permette anche, una volta conseguito il titolo, di partecipare ai concorsi indirizzati all’impiego nella pubblica amministrazione e nelle aziende sanitarie locali. 

Università di Medicina tutti i corsi di laurea triennale e magistrale 1

Facoltà di Medicina: tutti i corsi di laurea triennale e magistrale

Prima di parlare degli esami in Medicina, è bene specificare che questo tipo di percorso prevede 6 anni di studio. Si tratta di un ciclo unico che ti preparerà poi a scegliere il tipo di specializzazione che ti interessa. Medicina (LM-41) è il percorso che dovrai intraprendere, scegliendo tra i diversi atenei che lo mettono a disposizione. Consulta la tabella per leggere tutte le specifiche sulla facoltà di Medicina (LM-41):

  • Cerca e Confronta i Corsi di Laurea
    Corsi di Laurea:
    Tipologia:
    Classe:
    Ateneo:
    Tipo Di Ateneo:

Università di Medicina: i migliori Atenei Statali

La classifica Censis delle università di Medicina migliori in Italia del settore medico-sanitario e farmaceutico vede nelle prime posizioni i seguenti atenei statali: 

  1. Università di Modena e Reggio Emilia
  2. Università degli Studi di Udine
  3. Università degli Studi di Padova
  4. Università degli Studi di Bologna
  5. Università Bicocca di Milano
  6. Università degli Studi dell’Insubria
  7. Università degli Studi di Parma
  8. Università di Trieste
  9. Università Statale di Milano
  10. Università degli Studi di Sassari

La scelta della migliore Università di Medicina dipende soprattutto da te: dovrai decidere tra ateneo statale o privato e vagliare ogni piano di studi per prendere la strada migliore per il tuo futuro. Continua a leggere la guida per saperne di più sugli atenei privati di Medicina in Italia

Facoltà di Medicina nelle Università Private

Le università private che erogano la facoltà di Medicina e ti permettono di formarti con un percorso dedicato sono 5:

La LUM – Libera Università Mediterranea è una di queste: è promossa dall’associazione per la libera università mediterranea e dalla fondazione “Caterina Degennaro”, nata nel 1995 a opera di Giuseppe Degennaro. Stesso percorso anche per l’Università Vita-Salute San Raffaele (spesso abbreviata in UniSR), affiliata con l’Ospedale San Raffaele di Milano, che dal 2012 è entrato a far parte del Gruppo Ospedaliero San Donato. 

Puoi valutare anche l’Università Campus Bio-Medico di Roma, istituita nel 1993 e promossa dall’Opus Dei o la Libera Università degli Studi di Enna “Kore” (nota anche come Università Kore di Enna), attiva dall’anno accademico 2005/2006. Infine tra le facoltà private di Medicina spicca anche Humanitas University, indicata anche come Hunimed, dedicata alle scienze biomediche e medico-chirurgiche

Le altre università private con Medicina sono l’Università Cattolica del Sacro Cuore, con sede centrale a Milano e altri cinque campus presenti in varie città italiane, fondata addirittura nel 1921. Infine c’è l’Università Unicamillus, con sede a Roma e corsi di laurea in Medicina, Professioni Sanitarie e Nutrizione.

Università di Medicina tutti i corsi di laurea triennale e magistrale 2

Facoltà di Medicina: materie ed esami

Gli esami di Medicina si concentrano soprattutto sulle materie scientifiche, si passa dalle più classiche come chimica e fisica a quelle più peculiari come anatomia, studia il funzionamento del corpo e dei suoi apparati. Se deciderai di iscriverti a questa facoltà ti capiterà di studiare anche: biochimica, fisiologia umana, farmacologia, patologia generale, microbiologia e microbiologia chimica, ma non solo.

Dovrai affrontare anche esami di malattie infettive, materiali dentari, malattie odontostomatologiche, anestesiologia, igiene generale e applicata, medicina legale e psicologia clinica. Gli esami del piano di studi di Medicina ti servono per poter affrontare al meglio tutte le prove della tua professione di medico, arrivando fino in fondo e occupandoti nel miglior modo possibile della salute dei tuoi pazienti. 

Cosa fare dopo la laurea in Medicina? Gli sbocchi lavorativi

Gli studenti che conseguono la laurea alla facoltà di Medicina (diventata abilitante negli ultimi tempi) si impegnano solitamente nel conseguire anche una specifica specializzazione, ma c’è anche chi, dopo sei anni, decide di fermarsi ed esercitare nell’immediato la professione. Questo tipo di percorso ti permette, infatti, dopo aver superato il primo step di: 

  • effettuare sostituzioni dai medici di base;
  • lavorare come guardia medica in servizio di continuità assistenziale, negli istituti penitenziari, o nelle aree turistiche;
  • impiegarti al pronto soccorso;
  • esercitare come medico per eventi sportivi, fiere, manifestazioni o nell’ambito delle assicurazioni;
  • scegliere istituzioni pubbliche come carceri, Croce Rossa e protezione civile;
  • fare il concorso per diventare medico di base, medico militare, medico dell’INPS o dell’INAIL;
  • operare nei laboratori di analisi privati o convenzionati;
  • fare prelievi nelle associazioni per donare il sangue; 
  • svolgere attività bandite dalle ASL o dalle ASO per progetti a scadenza. 

Questa professione, infatti, lascia aperti numerosi scenari e sta a te scegliere quale sia il migliore per il tuo futuro, a seconda delle tue attitudini e dei tuoi interessi. 

Consulta gratuitamente i nostri esperti

Contattaci per ricevere gratuitamente informazioni su Atenei, Corsi di Laurea e Master

Commenti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti