Il superlativo assoluto in francese

Il superlativo assoluto indica il grado più alto di una qualità considerata in senso assoluto, cioè senza confronto con altri termini. In francese si forma mettendo "très" prima dell’aggettivo:

cet exercise est très difficile. Questo esercizio è difficilissimo.

Anziché très si può trovare fort, bien, extrêmement, tout à fait oppure super, extra, ultra:

il est fort gentil. È gentilissimo. Il est super sympa. È simpaticissimo.

Davanti ai comparativi di maggioranza e minoranza si usa "beaucoup" per tradurre molto, mentre davanti a "meilleur" e "pire" si usa "bien":

beaucoup moins cher molto meno caro. Bien meilleur molto migliore.

Il superlativo relativo

Il superlativo relativo indica il grado maggiore o minore di una qualità riferita a un elemento che viene confrontato con altri elementi. In francese il superlativo si forma con i comparativi di maggioranza e di minoranza (plus e moins) preceduti dall’articolo determinativo. Il secondo termine di paragone è introdotto dalla preposizione de oppure è sottinteso:

le/la/lesè plus/moins + aggettivo o avverbio + (de/du/de l’/de la/des)

Esempi.

C’est le jour le plus belle de ma vie. È il giorno più bello della mia vita.
C’est le plus beau jour de ma vie. È il più bel giorno della mia vita.
C’est la proposition  la moins intéressante. È la proposta meno interessante.

L’articolo si omette soltanto se il superlativo è preceduto da un aggettivo possessivo:

c’est mon plus grand souci. È la mia preoccupazione più grande.

Si può usare il superlativo relativo anche con i verbi. In questo caso di più/di meno si traducono rispettivamente con le plus/le moins:

c’est le plat que j’aime le plus. È il piatto che amo di più.

Bon, mauvais e meilleur formano il superlativo relativo di maggioranza in modo irregolare:

  • bon -> le meilleur, la meilleure, les meilleur(e)s
  • mauvais -> le pire, la pire, les pires   le plus mauvais (le moins bon)
  • bien -> le mieux