Abstract – scaricare il file per l'appunto completo La presa di coscienza delle donne di poter avere un ruolo nella società avvenne intorno al XVIII secolo, ma ebbe risultati significativi solo nel XX secolo, con mutamenti nelle coscienze femminili, nei loro comportamenti, nella famiglia e nel lavoro. Ciò rivoluzionò i valori tradizionali e definì meglio il ruolo femminile in tutti gli ambiti, non solo pubblici, come nella politica, il lavoro e la scuola, ma anche nella sfera privata, nel rapporto col coniuge e i figli. Tra il 1790 e il 1920, le donne riuscirono a conquistare spazi in politica e nella società fino a quel momento vietati: il voto, accesso a tipi di istruzione e lavori maschili, libertà nei costumi e quindi nel l’abbigliamento, diversa gestione del tempo libero. I n seguito,  dal secondo dopoguerra agli anni Ottanta, vennero elaborate teorie femministe, e in questo modo si rafforzò l’identità femminile e si misero i n discussione diverse istituzioni sociali e valori dominanti. Fu durante l’Illuminismo che sorse la questione femminile in Europa, nel momento in cui circolavano le idee di – segue nel file da scaricare