LA LOCANDIERA: ANALISI E PERSONAGGI. La Locandiera, la commedia in tre atti scritta da Goldoni è una delle rappresentazioni teatrali e manifestazioni letterarie più intelligenti e ironiche del nostro patrimonio culturale, ricca di intrecci, battute comiche, espedienti narrativi che rendono lo studio di questa opera anche divertente. Ma chi sono i protagonisti e come influiscono nell’articolazione delle vicende narrative? Oggi ci occuperemo proprio dei personaggi de La Locandiera, a partire proprio dalla protagonista, Mirandolina, e proseguendo poi con i protagonisti maschili che cercano di conquistarla a tutti i costi. Ce la faranno? E chi riuscirà a rubare il cuore della bella e astuta locandiera? Conosciamoli più da vicino.

la locandiera analisi personaggi

LA LOCANDIERA: ANALISI. La commedia ruota attorno alla figura di Mirandolina, una locandiera di Firenze sulla trentina, bella ma molto astuta e soprattutto di una civetteria sconfinata. Goldoni la rappresenta come una giovane donna sicura di sé, che non ha certo bisogno di avere un uomo accanto: sa cavarsela da sola, gestisce i suoi affari senza una figura maschile che la aiuti. È una donna solida e concreta con una inclinazione molto particolare: è vanitosa e maliziosa e molto provocatoria. La sua mentalità è molto ben individuabile e marcata, tanto che possiamo asserire che incarna la femminilità, la frivolezza e la furbizia, e molto forte è la sua assoluta assenza di implicazioni e complicazioni sentimentali: “quelli che mi corrono dietro, presto presto mi annoiano. A maritarmi non ci penso nemmeno. Non ho bisogno di nessuno. Tratto con tutti, ma non m'innamoro mai”. Mirandolina ha una personalità molto forte che va al di là anche di questo, in contrasto con la figura femminile tipica del ‘700, quando le donne necessitavano di una figura maschile al loro fianco. Lei, invece, è un’esponente della borghesia in ascesa, senza pretese nobiliari, tant’è che alla fine sceglierà un matrimonio con un uomo del suo ceto, capace di aiutarla nella conduzione della locanda. Mirandolina, quindi, è un personaggio affascinante, civettuolo sì, ma al contempo moderno e diverso dal panorama femminile del periodo.

LA LOCANDIERA DI GOLDONI: I PERSONAGGI. Attorno a Mirandolina, ovviamente, gravitano diverse figure maschili che vorrebbero, non riuscendoci, conquistare il cuore di quella giovane donna affascinante. Conosciamoli:

  • Il Marchese di Forlipopoli: l’uomo, nobile di nascita, ha ormai perso tutto il suo patrimonio. Ma come tutti i nobili impoveriti mantiene quella superbia che deriva dal suo ceto, pur ormai non avendo un soldo per le mani. In più, durante la narrazione, si indebiterà ancora pur di conquistare la bella locandiera, ma invano. Crede, per di più, che Mirandolina sia un suo possesso e non vuole assolutamente che qualcun altro la corteggi.
  • Il Conte di Albafiorita: Goldoni ci mostra un uomo molto ricco, un parvenu, che grazie al denaro accumulato è riuscito a comprare un titolo nobiliare. Non nobile per nascita quindi, ma per denaro, che è la fonte della sua superiorità sociale. I soldi sono il suo linguaggio, infatti riempe Mirandolina di regali e doni per dimostrarle il suo interesse. Infatti, poiché la locandiera è una donna d’affari e gestisce denaro, crede che sia il linguaggio che la stessa capirà, ma si sbaglia.
  • Il Cavaliere di Ripafratta: quest’uomo è un vero e proprio misogino, odia le donne a tal punto che è convinto di poter vivere senza. Secondo ciò in cui crede le donne sono pericolose, false e frivole, per cui non vale la pena perder tempo con loro. Mirandolina sa che può fare cadere il cavaliere nelle sue trame e su di lui fa una sorta di scommessa: sa che potrà conquistarlo e che anche il più incallito disprezzo si può trasformare in passione. Ed è quello che accade perché la locandiera, pur non provando nulla nei confronti di quest’uomo, porterà a termine il suo piano, quello di far innamorare il Cavaliere.
  • Fabrizio: è il cameriere della locanda, un ragazzo che, secondo il defunto padre di Mirandolina, sarebbe l’uomo giusto per la ragazza. Affidabile, buon lavoratore e da sempre innamorato della locandiera. Gelosissimo di tutte le avances che i clienti fanno a Mirandolina, alla fine sarà lui a vincere, si fa per dire, la mano della donna che, nonostante tutti i suoi pretendenti, sceglierà Fabrizio come suo sposo (promettendogli che in futuro il suo comportamento nei confronti degli altri uomini sarà completamente differente).

LA LOCANDIERA RIASSUNTO: Ora che abbiamo conosciuto più da vicino i protagonisti di questa commedia, rinfreschiamoci un po’ la memoria per non perdere il filo della trama. Perciò, ecco il nostro link alla sintesi delle vicende narrative: La locandiera di Goldoni: riassunto
 

RIASSUNTI PER I COMPITI: Cerchi altri riassunti? Ecco le nostre risorse:

(Foto: courtesy of Mondadori)