LA CELLULA PROCARIOTICA

Scienze non è la tua materia preferita e hai bisogno di alcuni chiarimenti su determinati argomenti? Non ti preoccupare, siamo qui proprio per aiutarti e in questo appunto ci concentreremo sulla cellula procariotica, un tipo di cellula che manca del nucleo e di altre strutture tipiche degli organismi eucarioti. Ecco il riassunto e la spiegazione chiara e sintetica sulla cellula procariotica.

Tutti gli esseri viventi, ad eccezione dei virus, sono formati da cellule, piccole strutture delimitate da una membrana, piene di sostanze chimiche in soluzione acquosa che interagiscono per dare vita alle loro proprietà di base. Queste proprietà comprendono, tra le altre, l’acquisizione e l’uso di energia, la capacità di riprodursi, di rispondere all’ambiente, di portare a termine una varietà di reazioni chimiche controllate e di mantenere un ambiente interno relativamente costante nonostante le variazioni dell’ambiente esterno.

LA CELLULA PROCARIOTICA E LA CELLULA EUCARIOTICA

Nel mondo vivente ci sono due tipi di cellule che si distinguono per il tipo di strutture interne che contengono: cellule procariotiche e cellule eucariotiche. Sebbene entrambe contengano gli stessi tipi di molecole, tra loro vi sono differenze fondamentali. La cellula eucariotica è generalmente molto più grande di quella procariotica e molto più complessa per quanto riguarda la struttura e funzioni. La caratteristica peculiare della cellula eucariotica è la presenza di un nucleo vero delimitato da membrana, che ospita il materiale genetico. In più le cellule eucariotiche contengono vari organelli.

LA CELLULA PROCARIOTICA: STRUTTURA

La più semplice è la cellula procariotica. Le  cellule procariotiche comprendono organismi appartenenti a due dei tre regni – Bacteria ed Archea (il terzo è quello degli Eukarya).

Le cellule procariotiche possiedono una parete cellulare formata da peptidoglicano, sostanza unica dei procarioti. Al di sotto della parete cellulare c’è una membrana plasmatica che racchiude un citoplasma contenente DNA, RNA, proteine e altre varie piccole molecole. Il citoplasma non ha alcuna distinta organizzazione interna, sebbene il DNA sia isolato in una regione del citoplasma chiamata nucleoide, poco delimitata. Il nucleoide non è circondato da una membrana, né nei procarioti vi sono organelli citoplasmatici delimitati da membrana. Nei procarioti il cromosoma è composto da una molecola di DNA a doppia elica impaccata nel nucleoide per l’interazione con RNA e proteine, che quindi mantengono la struttura del DNA in una forme fortemente superavvolta.

Cerchi altri riassunti, temi svolti o hai bisogno di consigli per i compiti? Iscriviti al gruppo Sos Compiti: riassuti e temi svolti